L'autovettura guidata da un ragazzo di 30 anni è uscita fuori dalla carreggiata a Cordenons, in provincia di Pordenone. Il giovane ha perso il controllo della macchina e subito dopo sono giunti sul posto i carabinieri per tutti i controlli del caso. L'automobilista aveva conseguito la patente da appena due giorni e già è risultato positivo all'assunzione di cannabis e coca, riscontrata dalle analisi effettuate dalle forze dell'ordine dopo l'incidente.

Il giovane, che non ha riportato gravi ferite e non è in pericolo di vita, ha fatto incetta di multe: una prima per guida sotto effetto di stupefacenti, una seconda per la violazione delle norme anti-Covid e una per l'eccesso di velocità sulla carreggiata. Il 30enne era in palese contravvenzione delle norme che limitano gli spostamenti fuori dal comune di residenza: era infatti sprovvisto di autocertificazione che giustificasse il viaggio intrapreso dalla città di residenza, Spilimbergo. A causare la perdita di controllo del veicolo guidato dall'incauto 30enne, l'eccesso di velocità: la vettura si è infatti ribaltata su un fianco a ridosso di una curva e ha preso fuoco. Il 30enne è stato soccorso dal personale sanitario, ma fortunatamente se l'è cavata con poco. La patente appena conquistata gli è stata sospesa in maniera cautelare.

L'incidente, che avrebbe potuto avere conseguenze ben più tragiche, non ha fortunatamente coinvolto altri veicoli e ha causato solo danni alla vettura distrutta dalle fiamme. L'incauto guidatore alle prime armi si è invece preso un bello spavento, oltre a qualche multa, ma dopo le prime cure del caso sarà in grado di tornare alla vita di sempre in breve tempo. Per lui si prospetta un altro nodo da sciogliere, fortunatamente meno serio di un problema di salute: l'esame della patente da rifare da zero.