Ha lottato tra la vita e la morte per dieci giorni ma alla fine il suo cuore ha smesso di battere: Salvatore Cusimano, medico 50enne, era rimasto coinvolto in un incidente stradale lo scorso 19 maggio a Palermo, all’incrocio fra le vie Libertà e Notarbartolo. L’uomo era ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale Villa Sofia nel capoluogo siciliano.

Cusimano, specializzato in Otorinolaringoiatria, era a bordo della sua Kawasaki Ninja quando si è scontrato con una Smart. Dopo i primi soccorsi prestati dai sanitari del 118, il centauro è stato portato con un'ambulanza al Trauma center di Villa Sofia e trasferito nel reparto di Rianimazione. Già in un primo momento le sue condizioni erano apparse gravi ma la situazione è precipitata in poco più di una settimana.

La dinamica dell’incidente mortale è tutt’ora al vaglio degli uomini della Sezione Infortunistica della polizia municipale. Con ogni probabilità sarà necessario l’ausilio della Scientifica. Qualche elemento utile potrebbe saltare fuori dalle telecamere di videosorveglianza piazzate a ridosso del semaforo pedonale. Sulla scorta delle prime indagini il pm dovrà stabilire se aprire un fascicolo a carico d'ignoti o se indagare l'uomo alla guida della Smart per il reato di omicidio stradale.