Fabrizio Ferrandelli, consigliere comunale di Palermo ed esponente di +Europa, è stato aggredito questa mattina mentre documentava e denunciava lo stato degli animali del Circo Orfei, che ha allestito le sue strutture in un terreno privato in viale dell’Olimpo. Al consigliere comunale erano arrivate nei giorni scorsi numerose segnalazioni da parte di associazioni animaliste siciliane che chiedevano non solo una verifica dello stato degli animali, ma anche di eventuali spettacoli futuri in violazione dei divieti previsti dal nuovo Dpcm e nonostante la condizione tragica che vive in queste ore la città per via del coronavirus. tendoni e camion del circo, infatti, dovrebbero rimanere a Palermo per tutto il periodo natalizio.

Ebbene, Ferrandelli stava documentando proprio le condizioni nelle quali vivevano gli animali, compresi alcuni esemplari di leoni chiusi in una gabbia di poche decine di metri quadri: "Un rapporto squilibrato tra uomo e animali – afferma nel corso di una diretta Facebook Ferrandelli – sottolineando come sia inopportuno tutto ciò poiché Palermo è stata la capitale della cultura nel 2018 e non è questo il messaggio da mandare alle nuove generazioni e all’Italia intera”. Poco dopo al consigliere comunale si sono fatti incontro due uomini, uno dei quali l'ha raggiunto per poi spingerlo e colpirlo con uno schiaffo; all'aggressione fisica sono poi seguiti degli insulti verbali. “Io non mollo – ha quindi dichiarato Ferrandelli –  se questi uomini non avessero nulla da nascondere andrebbero orgogliosi e non andrebbero di certo ad aggredire le persone che documentano la realtà”. Per finire un appello al sindaco Orlando: “Chiederemo che Orlando faccia sentire la propria voce, anche se in passato ha già autorizzato in area pubblica la realizzazione di spettacoli con gli animali. Vogliamo che questi spettacoli non avvengano nella nostra città e che il comitato per i servizi pubblici vieti in osservanza al Dpcm che il circo Orfei possa aprire i battenti e dare uno spettacolo indecoroso alla città”.