Due ragazzini di 11 e 14 anni sono stati trovati morti in mare a Ortona, in provincia di Chieti. Le ricerche – che si sono protratte per tutta la mattinata e gran parte del pomeriggio – hanno visto impegnati carabinieri, guardia costiera e vigili del fuoco, anche con l’ausilio di un elicottero dell'Arma nella zona del Foro, su un tratto di spiaggia libera vicino allo stabilimento Punto Verde. Stando a quanto si è appreso, i giovanissimi, entrambi di nazionalità cinese, stavano facendo il bagno insieme al padre quando tutti e tre hanno cominciato ad annaspare in acqua, a causa del mare grosso. L’allarme è scattato immediatamente: il genitore è stato portato in salvo dai soccorritori, mentre i bambini sono spariti tra le onde. Sul posto il 118 e sommozzatori dei vigili del fuoco. I corpi dei due giovanissimi sono stati trovati incastrati tra gli scogli e a nulla sono valsi i tentativi di rianimarli: era ormai troppo tardi.

Jesolo, ragazzo di 20 anni si tuffa dal pedalò e scompare

Non si tratta dell'unico allarme in corso in questa giornata di ferragosto. Sono state avviate infatti ricerche nel mare di Jesolo, dove un giovane di 20 anni, dopo essersi tuffato da pedalò su cui si trovava assieme agli amici, non è più riemerso. Dopo le prime verifiche condotte dal personale di salvataggio della spiaggia, è stato chiesto l’intervento dei sommozzatori dei Vigili dei fuoco e della Guardia costiera. Finora però del giovane, italiano, non è stata trovata traccia.