immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Terribile episodio nelle scorse ore nel Catanese dove un uomo si è suicidato in strada dandosi fuoco accanto alla sua auto appena parcheggiata. Il dramma si è consumato tra le strade di Gravina di Catania, comune poco a nord del capoluogo etneo. La vittima è un pensionato di 71 anni che dopo essere sceso con una tanica di benzina dalla sua auto ferma in via Giusti, si è cosparso di liquido infiammabile dandosi fuoco subito dopo. Il 71enne ha trovato una morte orribile, avvolto dalle fiamme come una torcia umana. A lanciare l'allarme un residente della zona che si trovava a passare lungo la strada periferica e ha rinvenuto nella tarda mattinata di oggi, lunedì 30 novembre, il corpo completamente carbonizzato dell'uomo e ha allertato le forze dell'ordine.

Sul luogo del tragico episodio sono accorsi poco dopo i carabinieri della compagnia di Gravina di Catania che, accertato il fatto, hanno subito avviato le indagini informando il pm di turno. La salma è stata ricomposta e trasportata obitorio a disposizione della la magistratura che probabilmente disporrà accertamenti post mortem da parte del medico legale. In queste ore intanto i militari dell'Arma stanno sentendo i parenti dell'uomo per tentare di ricostruire i suoi ultimi spostamenti ma soprattutto per capire le ragioni del gesto estremo che appaiono ancora oscuri. Dai primi accertamenti degli inquirenti, pare che il settantunenne, che abitava nel capoluogo etneo, questa mattina abbia comprato della benzina con la sua vettura, una Fiat Panda, con la quale subito dopo si è recato alla periferia di Gravina dove ha messo in atto il terribile gesto.