3 Agosto 2021
13:04

Oristano, morto in casa: indagato il fratello. Il legale: “Incapace di fare un gesto simile”

Il corpo del 57enne Ignazio Manca era stato rinvenuto in una pozza di sangue nell’abitazione dove viveva da solo a Santa Giusta, Oristano. Al piano superiore abita invece il fratello, Carmine, il cui nome è stato iscritto nel registro degli indagati della Procura. Deve rispondere di omicidio volontario.
A cura di Biagio Chiariello
immagine di repertorio
immagine di repertorio

Ci sono primi importanti aggiornamenti nel caso della morte di Ignazio Manca, il 57enne rinvenuto in una pozza di sangue sabato mattina nel garage della sua abitazione in via Garibaldi a Santa Giusta (Oristano). A finire nel registro degli indagati è il fratello Carmine accusato di omicidio volontario dalla Procura. A confermare la notizia, il suo legale Simone Prevete: “Il mio assistito si dichiara completamente estraneo ai fatti, è ancora sconvolto per l’accaduto e si professa incapace di fare un gesto simile”. Carmine Manca viveva al piano superiore della casa dove è avvenuto l'omicidio. L’iscrizione ha permesso ai carabinieri del Ris di eseguire un sopralluogo del garage, luogo in cui è stato ritrovato il corpo delle vittima, e successivamente di effettuare un’ispezione nell’abitazione del fratello con l'obiettivo di rilevare elementi significativi.

A breve i risultati dell'autopsia

Nel pomeriggio di ieri il medico legale Roberto Demontis, incaricato dai pm, ha eseguito l'autopsia sul corpo di Ignazio Manca. Gli accertamenti sono durati almeno cinque ore e si sono conclusi in nottata. L'esperto consegnerà nelle prossime ore la relazione in Procura. Da quanto si apprende sul corpo del 57enne sarebbero stati trovati alcuni tagli al braccio all'altezza del polso, una ferita alla testa e una escoriazione alla spalla. Chiaramente si attendono le conferme ufficiali.

Chi era Ignazio Manca

Gli inquirenti sono ora al lavoro per ricostruire le ultime ore di vita del 57enne e stanno sentendo le persone che lo conoscevano. A quanto emerso, Ignazio Manca viveva da solo. Eseguiva lavori saltuari e viene descritto anche come un appassionato di sport. Proprio il giorno precedente alla morte aveva acquistato un'auto.

Dora Lagreca, l'avvocato su versione fidanzato: "Nessun litigio? Lui sa verità, lei non può più dirla"
Dora Lagreca, l'avvocato su versione fidanzato: "Nessun litigio? Lui sa verità, lei non può più dirla"
Novara, travolge e uccide runner 35enne, e si uccide cinque giorni dopo
Novara, travolge e uccide runner 35enne, e si uccide cinque giorni dopo
Un candidato di Fratelli d'Italia a Torino è indagato per accesso indebito ai dati degli elettori
Un candidato di Fratelli d'Italia a Torino è indagato per accesso indebito ai dati degli elettori
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni