8.445 CONDIVISIONI
28 Giugno 2021
13:36

Nonno va a prendere la nipotina all’asilo ma sbaglia scuola e porta a casa la bimba sbagliata

“Ho temuto il peggio. Ho passato mezz’ora d’inferno, pensavo fosse stata rapita” ha raccontato il padre della piccola. L’assurda svista è durata meno di mezz’ora ma sufficiente a generare il panico nella famiglia della piccola portata via dall’asilo nido comunale di Arezzo. Il nonno ha sbagliato a suonare citofono ma anche il personale non ha capito che cercava un’altra bimba.
A cura di Antonio Palma
8.445 CONDIVISIONI

Un nonno che va all'asilo a prendere la nipotina, insegnanti e bidello che escono e gli consegnano la piccola e lui che la riporta tranquillamente a casa, la scena all'apparenza sembrerebbe una innocua sequenza di vita quotidiana ma in realtà nasconde un episodio tatto assurdo quanto potenzialmente pericoloso perché in realtà la bambina non era affatto la nipotina del pensionato ma un'altra piccola che frequenta la stessa scuola. Il caso ad Arezzo dove ora è stata aperta una inchiesta per accertare l'accaduto ed educatore e bidello, protagonisti dell'errore insieme al nonno, sono stati sospesi in attesa di chiarire la loro posizione.

L'episodio risale al pomeriggio di giovedì scorso quando la piccola di due anni è stata prelevata dall'asilo nido comunale Orciolaia dal nonno di un'altra piccola alunna senza che nessuno si accorgesse nell'immediato dell'errore. L'assurda svista è durata meno di mezz'ora ma sufficiente a generare il panico nella famiglia della piccola portata via. Quando un parente è arrivato poco dopo per prelevarla, infatti,  ha scoperto che qualcuno aveva portato via la bimba. Immediata la chiamata alla polizia che è accorsa sul posto. "Ho temuto il peggio. Ho passato mezz'ora d'inferno, pensavo fosse stata rapita" ha raccontato il padre della piccola, aggiungendo: "Ho chiesto al personale dell'asilo nido chi fosse la persona che era venuta a prendere mia figlia mi hanno ripetuto che era il nonno. Ho detto loro che non era possibile. Ma non sono stati in grado di dirmi l'identità della persona"

Nel frattempo il nonno, accortosi dell'errore, è tornato indietro e la bimba è potuta correre tra la braccia del padre. Il lieto fine però non ha evitato l'avvio di una indagine per capire come sia stato possibile. Secondo una prima ricostruzione effettuata dalla polizia, tutto sarebbe iniziato quando l'anziano avrebbe sbagliato a suonare citofono: doveva ritirare la nipotina che va alla materna invece ha suonato il campanello al nido che è la porta accanto. Qui un'altra serie di errori assurdi. L'uomo ha chiesto della nipote che ha lo stesso nome dell'altra bimba e il personale scolastico gli ha consegnato l'unica che aveva quel nome al nido ma che non era la nipote. Anche il nonno non ha capito subito che era la nipotina sbagliata e l'ha porta a casa prima di accorgersi dell'errore e tornare indietro.

"È gravissimo quanto accaduto. In questo momento non sono sereno e ho smesso di portare mia figlia al nido" ha dichiarato il padre della piccola. "L'errore della struttura c'è stato e verrà codificato in capo a chi lo ha fatto con le conseguenze disciplinari previste" ha dichiarato il vicesindaco Lucia Tanti che segue gli accertamenti del Comune. Per i due addetti del nido che avrebbero consegnato la piccola al nonno sbagliato è partito quindi il procedimento disciplinare e sono stati sospesi dal lavoro.

8.445 CONDIVISIONI
Ritorno a scuola in Israele, ma in 250.000 a casa per i contagi
Ritorno a scuola in Israele, ma in 250.000 a casa per i contagi
52 di askanews
Cosenza, bimba di 11 anni cade dal balcone mentre i genitori erano in casa: è gravissima
Cosenza, bimba di 11 anni cade dal balcone mentre i genitori erano in casa: è gravissima
La Spezia, va al mare con la famiglia e si sente male: bimba dimessa dall'ospedale si aggrava e muore
La Spezia, va al mare con la famiglia e si sente male: bimba dimessa dall'ospedale si aggrava e muore
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni