Michele è nato nell'anno della pandemia e, già piccolissimo, è risultato positivo al Covid. Lo ha affrontato e lo ha sconfitto. A lui, il sindaco di Gravina in Puglia ha deciso dare una medaglia. Proprio così, il piccolo Michele ha ricevuto da Alesio Valente una medaglia simbolica che lo rende l'immagine di una crisi che ha investito tutta Italia e che ha provocato in tutto il mondo milioni di morti.

"Michele ha sconfitto il Covid-19 – ha scritto sui suoi canali social il sindaco di Gravina – Una tenerezza infinita. Il messaggio migliore per chi nega, diffida del vaccino o ancora oggi rifiuta anche solo di indossare una mascherina. Siamo responsabili: dai nostri comportamenti dipende la vita di ognuno e di tutti". Commossa anche mamma Giovanna, che ha ringraziato pubblicamente il sindaco per il bel gesto. "Quando Michele sarà grande, racconterò quello che abbiamo vissuto – dichiara la donna – e quello che lui ha passato. A lui rimarrà fortunatamente una medaglia e non un ricordo, mentre a tutti noi resterà impresso per sempre questo momento difficile. Ringrazio il sindaco per quanto ha fatto per i suoi concittadini, soprattutto in questo periodo".

Bambini positivi al Covid-19

Non è il primo caso di bambini positivi al virus che già da piccolissimi hanno dovuto superare l'infezione. Una bambina di circa 6 mesi è stata infatti abbandonata in un ospedale di Palermo perché positiva al Coronavirus. La madre l'ha lasciata in reparto senza mai andarla a trovare, né andarla a prendere per riportarla a casa a tampone effettuato negativo. La donna è stata poi individuata e denunciata per abbandono di minore, mentre la piccola è stata affidata ai servizi sociali. Rimasta sola al reparto di Malattie infettive del nosocomio, sono scattate le ricerche della donna che avrebbe visto la figlia neonata per l'ultima volta all'entrata del reparto. I sanitari avevano avvisato le autorità anche per verificare altre positività nel nucleo familiare della neonata.