8 Ottobre 2021
08:44

Morto Giuseppe Caruso, l’ex prefetto di Palermo che denunciò lo scandalo dei beni confiscati

Giuseppe CarusoCaruso è deceduto in ospedale a Bergamo mentre era ricoverato. Nato a Palermo, era entrato in polizia nel 1974, ricoprendo poi tantissimi incarichi durante la sua carriera fino a diventare prefetto. La sua notorietà però è legata proprio al caso dei beni confiscati alla mafia a Palermo che aveva criticato prima che scoppiasse lo scandalo.
A cura di Antonio Palma

È morto Giuseppe Caruso, ex prefetto di Palermo tra i primi a denunciare le storture nella gestione dei beni confiscati alla mafia in Sicilia che poi successive indagini hanno portato a galla coinvolgendo i vertici della sezione misure di prevenzione del tribunale del capoluogo siciliano. Caruso è deceduto in ospedale a Bergamo mentre era ricoverato. Già colpito da una leucemia che ne aveva indebolito molto il fisico, è stato stroncato da una polmonite mentre era ricoverato ed è morto all’età di 73 anni. Nato a Palermo, era entrato in polizia nel 1974, ricoprendo poi tantissimi incarichi durante la sua carriera fino a diventare prefetto.

Prima del suo massimo incarico, però Caruso era stato anche questore di Palermo nel 2006, anno in cui venne arrestato Bernardo Provenzano, e precedentemente aveva ricoperto lo stesso incarico a Roma. Prima ancora era stato in prima linea durante gli anni di piombo contro i terroristi passando, tra vari incarichi, da Bergamo alla questura di Reggio Calabria, dove si era occupato anche di criminalità organizzata, da Milano a Vicenza fino all’approdo a Palermo.

La sua notorietà però è legata proprio al caso dei beni confiscati alla mafia a Palermo. All’epoca dei fatti e proprio prima che scoppiasse lo scandalo, aveva pubblicamente espresso perplessità su alcune condotte della sezione misure di prevenzione entrando in aperta polemica con l’allora presidente Silvana Saguto, poi finita sotto processo. Da direttore dell’Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati, si rese conto di alcune dinamiche e parlò di anomalie e incompatibilità nel sistema.

Cordoglio per la morte dell’ex prefetto Giuseppe Caruso è stato espresso dal sindaco i Palermo Leoluca Orlando. "In questo momento di sofferenza esprimo la mia vicinanza e solidarietà alla famiglia dell'ex prefetto Giuseppe Caruso. Con grande professionalità, senso del dovere e onestà ha lottato per il rispetto della legalità, contro le organizzazioni criminali e contro ogni perversione da parte di pezzi delle istituzioni. Alla famiglia rivolgo le mie condoglianze" ha dichiarato Orlando.

Coppia italiana abbandona figlia in Ucraina dopo maternità surrogata, Polizia e Croce Rossa la portano in Italia
Coppia italiana abbandona figlia in Ucraina dopo maternità surrogata, Polizia e Croce Rossa la portano in Italia
Donna ordinò l'omicidio dell'ex amante: confermate tre condanne a 30 anni di carcere
Donna ordinò l'omicidio dell'ex amante: confermate tre condanne a 30 anni di carcere
Macerata, scopre la figlia incinta e va a cercare con un'ascia il futuro papà
Macerata, scopre la figlia incinta e va a cercare con un'ascia il futuro papà
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni