Il mondo della moda è in lutto per la scomparsa di Giovanna Borbonese. La donna è morta ieri all'età di 56 anni. Era figlia ed erede di Umberto Borbonese, lo stilista torinese che negli anni Cinquanta lanciò il celebre marchio di borse in occhio di pernice. Laureata in architettura, aveva iniziato a lavorare da ragazza nell'azienda del padre, da cui aveva ereditato la grande creatività e il gusto per il bello.

Giovanna Borbonese è stata portata via improvvisamente da una malattia. A Torino, la donna ha gestito il negozio del marchio, famoso in tutto il mondo. Nei suoi ultimi anni di vita Giovanna si era anche occupata di arredamento disegnando una linea di cornici e oggetti preziosi per la casa. Marchio storico della pellettiera, fondato a Torino nel 1910, Borbonese è conosciuto per le borse, soprattutto quelle in camoscio ‘occhio di pernice’. “All’inizio della mia avventura in Borbonese ho incontrato la proprietà – aveva raccontato il presidente Giuseppe Di Nuccio ad Affari Italiani – e si parlò pure dell’opzione vendita del marchio all’estero. Un pensiero subito cancellato perché, dopo un innamoramento professionale, abbiamo insieme deciso di portare avanti la bellissima sfida tutta italiana che ora ci sta dando soddisfazioni”.