Il  Ministero della Salute ha resto noto il richiamo di un lotto di tomahawk di bovino adulto del marchio Platinum Prime. Per chi non lo sapesse, si tratta di un particolare taglio di carne, detto anche ad ascia. Il motivo è legato alla possibile presenza di Escherichia coli produttore di Shigatossine (STEC). Il prodotto interessato è venduto in unità da 0,9-1,1 kg con il numero di lotto NE20275998A e la data di scadenza 02/08/2020.

Di seguito le informazioni per riconoscerlo e per gestire l’allerta.

  • Nome: Tomahawak di bovino adulto
  • Marchio: Platinum Primeù
  • Ragione sociale: Prduced by ABP for Metro Italy
  • Lotto di produzione: NE 20275998A
  • Marchio di identificazione: IE 290 EC
  • Nome del produttore: ABP Nenach
  • Sede dello stabilimento: ABP Nenagh, Grange, Nenach, Ireland, E45 WN93
  • Data di scadenza: 02/08/2020
  • Peso: 0,9-1,1 kg
  • Motivo del richiamo: Presenza di esterichia coli produttori di shigatossine

Pericolo Escherichia coli

Con la nota ufficiale del dicastero è stato anche disposto che la costata di manzo sia immediatamente ritirata dal mercato. Il provvedimento si è reso necessario per tutelare la sicurezza dei consumatori in quanto, secondo l’ente il rischio per la salute è serio. Chiaramente il consiglio è quello di non consumare il lotto della costata in questione e di riportarlo al punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto. È noto, infatti, che le conseguenze per la salute possono essere anche molto gravi con disturbi gastrointestinali, parzialmente febbrili, con possibile sanguinamento. Ciò può avvenire tra i 2 e i 7 giorni dal consumo del prodotto contaminato. Sono possibili gravi complicazioni renali, specialmente nei bambini con la sindrome emolitica-uremica (SEU), malattia che si caratterizza per una grave insufficienza renale acuta (spesso è necessario ricorrere alla dialisi), oltre che da anemia e piastrinopenia (ridotto numero di piastrine) e che in alcuni casi (circa il 20%) può rivelarsi fatale. Al verificarsi di tali sintomi in concomitanza del consumo del prodotto è opportuno l’immediato intervento medico rendendo noto il consumo dell’alimento in questione.