Il prossimo sarà un bianco Natale nel senso letterale del termine. Parola del colonnello Mario Giuliacci che a Fanpage.it ha fatto il punto su previsioni e tendenze meteo in Italia per il mese di dicembre 2020, che, oltre a essere il "meno caldo degli ultimi 5 anni", sarà anche caratterizzato da neve abbondante e pioggia, soprattutto nelle regioni settentrionali. "Parlare del meteo per i prossimi 30 giorni nel dettaglio, giorno per giorno, è praticamente impossibile – ha spiegato Giuliacci -. Fino a metà mese possiamo affidarci alle proiezioni dei modelli fisico-matematici, che sono più o meno credibili, poi capiremo quali sono le tendenze".

Pioggia e nevicate fino a metà dicembre

Secondo il colonnello, fino all'11 dicembre "avremo freddo soprattutto al Nord, a causa dei venti di Bora in arrivo dall'Adriatico e che interesseranno anche Marche, Abruzzo e Molise. Sul resto dell'Italia ci saranno venti più tiepidi e temperature meno invernali. Pioverà tanto, fino al 9 tutti i giorni e ovunque, in particolare sul Triveneto fino a 300 millimetri, vale a dire circa 5 volte di quanto dovrebbe piovere in dicembre, e con possibilità di eventi estremi, ma anche sul Levante ligure e sull'Ovest della Sardegna dove si raggiungeranno i 100-150 millimetri. Tra il 10 e il 12 le piogge seguiranno solo al Sud. Avremo anche nevicate: entro il 9 sulle Alpi occidentali con accumulo intorno ai 50 centimetri e oltre un metro e mezzo sulle Alpi centro-orientali. Nevicate anche in pianura tra il 6 e il 7 dicembre, specialmente su Piemonte, Lombardia, piacentino ed entroterra ligure fino a quote basse".

Fiocchi di neve la notte di Natale al Nord

Per quanto riguarda le settimane successive, Giuliacci prova a dare delle indicazioni. Secondo le tendenze elaborate dal colonnello, dal 15 al 21 dicembre "non nevicherà, sarà piovoso su gran parte dell'Italia ed anche le temperature saranno meno rigide". Poi, in prossimità dell'inizio delle feste, tornerà a cadere più di qualche fiocco di neve. "Tra il 22 e il 28 dicembre – ha proseguito Giuliacci -, ci potremmo aspettare piogge sul Nord Ovest e sulle regioni tirreniche, ma anche nevicate fino a bassa quota su tutte le regioni alpine e in pianura su Piemonte e Lombardia. Chissà che qualche fiocco non cada anche la notte di Natale. Farà freddo, soprattutto nelle regioni settentrionali". L'inverno di quest'anno sarà, infatti, il meno caldo degli ultimi 5 anni. E il motivo è presto detto: "Quest'anno c'è evento particolare che influenza la temperatura di tutto l'emisfero Nord. È la cosiddetta Niña, un anomalo raffreddamento delle acque del Pacifico tropicale che comporta un cambiamento climatico nell'emisfero Nord e quindi più freddo e più possibilità di neve. Così, è altamente probabile che questo inizio di dicembre proceda per gran parte del mese e dell'inverno all'insegna di freddo, pioggia e neve", ha concluso.