Caccia delle forze dell'ordine a due evasi dal carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese: sono scappati dalla casa circondariale questa sera due stranieri, dell'VIII reparto dell'istituto di pena. Si tratta di un tunisino di 29 anni e un ghanese di 20, detenuti per reati minori.

Il fatto ha allertato subito gli agenti di polizia penitenziaria, che hanno ripreso i due fuggiaschi nelle vicinanze del carcere, solo tre ore dopo. I due malviventi sono riusciti a superare il muro di cinta calandosi con un lenzuolo, a meno di 24 ore da un'altra eclatante evasione di tre detenuti avvenuta a Favignana, sempre in Sicilia. Secondo una prima ricostruzione, avrebbero scavalcato la recinzione cercando di raggiungere a piedi la vicina autostrada Palermo-Messina, ma sono stati bloccati, uno dalla polizia e l'altro dai carabinieri. "Sono gravi due evasioni, e cinque detenuti scappati nel giro di poche poche ore" – ha commentato il sindacato di polizia Sappe – "Gli allarmi lanciati dal SAPPE sono stati completamente disattesi. Avrebbero dovuto fare seriamente riflettere il ciclico ripetersi di eventi critici in carcere che vede coinvolti detenuti stranieri, come da tempo denunciamo".

Non è la prima volta si verifica l'evasione di alcuni reclusi nella casa circondariale: quest'estate le autorità hanno bloccato tre evasi, che erano riusciti a scappare scardinando la finestra di una palestra.