Sono stati pubblicati dal Miur i nomi dei commissari esterni degli Esami di Maturità 2019. Oggi, lunedì 3 giugno, a poco più di 20 giorni dalla prima prova dell'esame di Stato, il Ministero dell'Istruzione ha reso noti, alle 12:15, come è stato anche negli anni passati, i professori che sederanno come membri esterni nelle commissioni d'esame della Maturità 2019, sottolineando che in realtà alle segreterie scolastiche l'attesa lista è già arrivata venerdì scorso mentre la pubblicazione ufficiale per tutti sarebbe qualche giorno dopo sul sito del Miur. Basta cliccare nella sezione "Cerca commissione", inserire nei campi i dati richiesti, come la città e la scuola, e il gioco è fatto. In alternativa, ci si potrà rivolgere direttamente all'istituto di appartenenza oppure nei gruppi Facebook dedicati alla Maturità o ancora la pagina ufficiale Facebook del Ministero. Ogni anno c'è sempre molta curiosità per conoscere gli elenchi di questi docenti: per molti studenti è importante capire chi si ha di fronte, anche magari per cercare di scoprire quali sono gli argomenti che ama maggiormente e prepararsi proprio su quelli.

La composizione delle commissioni d'esame

Insomma, tutti con gli occhi puntati sul sito del Miur. Si ricorda che per ogni commissione d'esame, ci sono quattro membri esterni, ovvero estranei e del tutto sconosciuti agli studenti, incluso il presidente, e tre interni. Questi insegnanti avranno una certa responsabilità, molto di più che negli anni passati, perché dovranno confrontarsi con le tantissime novità in arrivo con la Maturità 2019, dalla seconda prova multidisciplinare al colloquio orale, dove per la prima volta si dirà addio alla famosa tesina e debutterà il cosiddetto sistema delle tre buste. Per tutti i docenti vale, comunque, una sola regola, ovvero che si può interrogare "esclusivamente sul programma dell'ultimo anno inerente la materia di cui ha l'abilitazione", come ha ribadito il Miur. Ad esempio, come ha spiegato Skuola.net, il commissario esterno di italiano potrà fare solo domande di italiano. Tuttavia, nel caso in cui avesse l'abilitazione in latino, potrà anche sondare le conoscenze dei maturandi anche in questa materia. Quest’anno saranno 13.161 le commissioni d’Esame per 26.188 classi coinvolte. Ad oggi sono 520.263 i candidati iscritti alla Maturità, di cui 502.607 interni e 17.656 esterni.

Gli auguri del Ministro Bussetti

"L'esame di Stato è una tappa importante per i nostri ragazzi – ha detto il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti -, rappresenta infatti l’occasione in cui possono esprimere se stessi e ciò che hanno imparato durante il percorso di studi. In questi mesi abbiamo accompagnato le scuole e i maturandi verso questo traguardo che quest’anno presenta alcune novità previste dal decreto 62 approvato nel 2017. Proseguiremo ancora in questa direzione nei prossimi giorni. Non faremo mancare il nostro appoggio. A chi deve affrontare le prove del secondo, ma anche del primo ciclo, auguro un buono studio e faccio un grande in bocca al lupo".