Doveva essere una semplice operazione alla gamba con un intervento chirurgico già programmato da tempo per alcuni disturbi ma in pochi attimi quel viaggio verso l’ospedale si è trasformato in tragedia per una coppia di coniugi toscani. Marcello e Giovanna infatti si sono sentiti male improvvisamente uno dopo l’altro e in pochissimo tempo sono morti nello stesso luogo,  in ospedale, e a pochi minuti l’uno dall’altro. È la triste storia di una coppia di coniugi di Montale, in provincia di Pistoia, che, come racconta il quotidiano La Nazione, si è conclusa improvvisamente mercoledì scorso all’ospedale San Jacopo di Pistoia.

Ad operarsi doveva essere Marcello, 87 anni, mentre la moglie Giovanna, di un anno più giovane, lo accompagnava in ambulanza. Il dramma durante il tragitto verso l’ospedale. La donna infatti si è sentita male, è stato necessario fare arrivare una automedica e un’altra ambulanza per ha provveduto a trasportarla al pronto soccorso dove però purtroppo è deceduta poco dopo per un attacco cardiaco. Tutto di fronte agli occhi del marito già sofferente per i suoi problemi di salute. Mentre i medici tentavano di salvare la vita alla mogie, lui era stato accompagnato in reparto dove doveva  essere ricoverato ma purtroppo, probabilmente complice proprio la preoccupazione per il malore della mogie, l’uomo si è sentito male a sua volta ed è deceduto nonostante i tentativi dei medici di salvarlo. Il tutto per  un arresto cardiaco pochi minuti dopo quello della consorte. Una tragedia improvvisa per la famiglia e per il figlio dei due che ha dovuto affrontare insieme due funerali. Le esequie della coppia oggi pomeriggio nella chiesa del paese toscano dove abitavano.