Covid 19
26 Ottobre 2021
16:56

L’Isola di Pasqua respinge i turisti con un referendum per rimanere covid free

I cittadini dell’Isola di Pasqua, attraverso un referendum consultivo, hanno chiesto di tenere fuori i turisti, nonostante siano una delle principali risorse del territorio, solo per restare covid free. Una scelta di cui dovranno ora tener conto le autorità sanitarie locali a cui spetta la decisione finale, anche se l’esito del referendum non è vincolante.
A cura di Antonio Palma
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Tenere fuori i turisti, nonostante siano una delle principali risorse del territorio, solo per restare covid free. È quanto hanno chiesto i cittadini dell’Isola di Pasqua attraverso un referendum consultivo nel quale è stato chiesto alla popolazione se riaprire o meno al turismo dopo essere riusciti a tenere sotto controllo la diffusione del contagio da coronavirus, diventando una delle poche aree covid free al mondo. I residenti che hanno partecipato al referendum si sono espressi a larga maggiorana contro il ritorno degli stranieri visto che il sessantasette per cento ha detto no ai turisti. Una percentuale di cui dovranno ora tener conto le autorità sanitarie locali a cui spetta la decisione finale, anche se l'esito del referendum non è vincolante.

Operatori turistici: "Turismo è fonte principale dell'economia"

Nonostante siano tagliati fuori dal mondo da più di un anno e mezzo e non vedano un turista dal marzo dello scorso anno a causa della pandemia di Covid, gli abitanti dell'Isola di Pasqua dunque continuano a ritenere maggiormente vantaggioso tenere chiusi i confini e lontani i turisti, in quanto possibili veicoli di contagio. Alla domanda posta dal referendum, ovvero "Volete aprire l'isola ai turisti a gennaio?", la maggioranza infatti è stata chiara. Eppure il referendum non è stato apprezzato dai tanti operatori turistici locali che ne contestano il risultato sostenendo che l'80% degli isolani non è riuscito a votare. "L'isola trae le sue entrate dall'industria turistica. È la fonte principale dell'economia", ha affermato Salvador Atan, vicepresidente della comunità locale Ma'u Henua, che amministra il Parco Nazionale Rapa Nui.

Sull'Isola di Pasqua il 73% vaccinato contro il covid

I favorevoli al ritorno del turismo ricordano inoltre che oltre il 73% della popolazione dell'isola di Pasqua, composta da circa 10mila abitanti, è vaccinata contro il Covid-19 e ha registrato appena otto casi di Covid-19 e nessuna nuova infezione da settembre 2020. Dall’altra partire c’è chi sottolinea come una comunità così piccola sia molto soggetta a un possibile focolaio covid e che il centro medico di Hanga Roa, la capitale, non dispone di unità di terapia intensiva ed è necessario il trasferimento dei pazienti in Cile da ci però dista oltre 3mila chilometri.

29595 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni