Nadia Toffa, una delle protagoniste del programma tv Le Iene scomparsa a causa di un tumore lo scorso agosto, continua ad essere una delle donne più influenti d'Italia. La conferma è arrivata dalla classica di Forbes che ha raccolto le 100 cittadine italiane di maggior successo, passando in rassegna coloro che nel corso dell'ultimo anno hanno saputo rappresentare al meglio l'Italia al femminile. Insieme alla conduttrice, nel prestigioso elenco sono annoverate anche star del cinema e della tv, designer emergenti e scienziate, icone dello sport e imprenditrici e manager di successo, da Samantha Cristoforetti a Valeria Golino passando per Diletta Leotta, che hanno avuto l'onore e l'onere di essere premiate come vere e proprie icone di tendenza nella serata Forbes Women’s Party, in programma a Milano oggi, mercoledì 18 settembre, al Boga Space, sede dell’agenzia di brand positioning Action Agency di Manuela Ronchi, anche lei tra le selezionate da Forbes Italia. 

Nadia Toffa tra le 100 donne di successo d'Italia

Tra i tanti nomi presenti nella classifica di Forbes non passa inosservato quello di Nadia Toffa. L'ex conduttrice delle Iene, morta lo scorso 13 agosto dopo un anno e mezzo di lotta al cancro, è diventata una dei personaggi più amati e seguiti d'Italia, soprattutto grazie alla narrazione che lei stessa ha fatto della malattia sui social network, coinvolgendo milioni di persone. Non solo. Nadia Toffa sarà di certo ricordata anche per il coraggio con cui ha affrontato alcuni scottanti dell'attualità, facendo sue alcune battaglie, come quella della Terra dei Fuochi e quella dei malati oncologici della città di Taranto, in seguito all'insorgenza di tumori verificatasi a causa delle emissioni tossiche provenienti dall'acciaieria Ilva. Un impegno, questo, che ha portato la giornalista a diventare anche madrina dell'iniziativa "Ie jesche pacce pe te" ("io sono pazzo di te", una dichiarazione d'amore per Taranto) di cui è diventata testimonial a livello nazionale, per una raccolta fondi destinata a raccogliere fondi per la ricerca e la sanità locale. Il comune le ha conferito a gennaio del 2019, pochi mesi prima del suo decesso, a cittadinanza onoraria. "Lei ci ha lasciato idee, tantissime idee, aprendo il suo computer le abbiamo scoperte – ha detto la mamma, Margherita, in una intervista rilasciata a un mese dalla morte di Nadia -. Noi raccoglieremo questo testimone, uno alla volta ci faremo aiutare naturalmente, siamo i genitori, siamo anche anziani, abbastanza anziani, un po’ anziani facciamo ma dobbiamo portare avanti tutto e non demordere assolutamente perché è importantissimo".

Da Astrosam a Diletta Leotta: le donne più influenti d'Italia secondo Forbes

Insieme a Nadia Toffa, compaiono altri volti noti della televisione. Qualche nome? La giornalista sportiva Diletta Leotta, attualmente conduttrice di Dazn, le colleghe Lilli Gruber e Lucia Annunziata, impegnate rispettivamente su La7 e in Rai, e le attrici del piccolo e grande schermo Valeria Golino, Micaela Ramazotti e Paola Cortellesi. Ancora, Sonia Peronaci, scrittrice, cuoca e fondatrice 
di Giallo Zafferano. Non poteva mancare l'astronauta Samantha Cristoforetti, insieme all'astrofisica Marica Branchesi, mentre tra le sportive sono state comprese nella classifica di Ford la calciatrice Sara Gama, capitano della nazionale di calcio femminile, e la tuffatrice Tania Cagnotto. E poi tantissime amministratrici delegate e manager di società che rappresentano veri e proprio fiori all'occhiello del Made in Italy, come Marilisa Allegrini, co-owner e responsabile marketing di Allegrini, Katia Bassi, chief marketing officer di Lamborghini, Adele Bilardo Iris Santa ad di Racheli, Elena Bottinelli, ad dell’Irccs Ospedale San Raffaele 
e Irccs Galeazzi di Milano, Stefania Caparrini owner di Le antiche mura, Antonella Cinotti, direttore generale di Fratelli Cinotti, Laura Cioli ceo del gruppo editoriale L’Espresso e Silvia Damiani, vicepresidente Damiani, Elisa Pagliarani, general manager 
di Glovo Italia.