Improvvisa quanto assurda aggressione nelle scorse ore per le strade di Torino dove un uomo ha iniziato a colpire passanti a caso con schiaffi e pugni senza alcun motivo. A farne le spese è stata Gloria Cuminetti, attrice 30enne di origine bergamasca ma residente in città. La donna è stata colpita da un violento pugno al volto che l'ha lasciata ferita e tramortita a terra tanto da dover ricorrere alle cure mediche ospedaliere. L'episodio nella serata di sabato nel quartiere di Barriera di Milano dove sono intervenute ambulanze e diverse volanti delle forze dell'ordine che si sono messe in cerca dell'uomo, catturato poco dopo. Come testimoniato da diversi passanti che hanno assistito alla scena, l'uomo infatti per diversi minuti avrebbe cercato di colpire persone a caso e prima di sferrare il pugno a Gloria Cuminetti aveva anche spintonato e ingiuriato una coppia di coniugi.

Dopo l'allarme, la trentenne, protagonista di numerosi spettacoli per teatro, cinema e pubblicità tra cui il documentario "Sexxx" di Davide Ferrario, è stata soccorsa dal 118 e portata all'ospedale San Giovanni Bosco dove ha dovuto trascorrere l'intera notte per gli accertamenti del caso. L'uomo, identificato successivamente come un marocchino di 34 anni, irregolare in Italia e sotto effetto di cannabinoidi, è stato fermato poco dopo l'aggressione dai carabinieri non senza difficoltà. Il 34enne, intercettato da una volante in via Cecchi, non si è arreso all'alt dei militari e anzi avrebbe tentato di aggredirli. Vista la situazione, per fermarlo, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Torino hanno dovuto sparare un ‘dardo' con il taser. Solo a quel punto l'uomo è crollato a terra ed è stato ammanettato. Anche lui trasportato in ospedale per accertamenti, gli è stata diagnosticata un'agitazione psicomotoria e abuso di cannabinoidi.