225 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Omicidio Altavilla Milicia a Palermo

L’amica di Antonella, uccisa dal marito ad Altavilla: “Preoccupata che avrebbe rivisto i due coniugi”

A La vita in diretta parla Piera, la migliore amica di Antonella Salamone, uccisa dal marito Giovanni Barreca ad Altavilla Milicia: “Era preoccupata perché li avrebbe rivisti per la seconda volta”.
A cura di Ida Artiaco
225 CONDIVISIONI
Massimo Carandente e Sabrina Fina (Foto Facebook)
Massimo Carandente e Sabrina Fina (Foto Facebook)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Antonella Salamone, torturata e uccisa insieme ai figli Kevin ed Emmanuel dal marito Giovanni Barreca ad Altavilla Milicia era "preoccupata per l'arrivo di Massimo Carandente e Sabrina Fina".

È quanto ha rivelato oggi Piera, la migliore amica della vittima, ai microfoni de La Vita in Diretta, il programma di Rai 1 condotto da Alberto Matano. La donna ha parlato a lungo dei due coniugi palermitani, presunti complici di Barreca nella strage di Altavilla.

"Era preoccupata perché li avrebbe rivisti per la seconda volta", ha aggiunto Piera, che ha continuato: "Antonella mi aveva chiesto di esserci, nel caso potevo anche dormire lì da loro perché il mio compagno era partito e sarebbe rientrato il 6 febbraio, quindi io sarei stata sola qui ad Altavilla", ma "all'ultimo momento ho avuto un compleanno".

Giovanni Barreca e Antonella Salamone
Giovanni Barreca e Antonella Salamone

Piera ha raccontato che Antonella non si sentiva sicura con queste persone in casa: "Mi chiedeva un consiglio su questa coppia, diceva che le mettevano contro il marito e i figli". In particolare, non era tranquilla per la figlia più grande, la 17enne unica sopravvissuta alla strage e indagata insieme al padre e ai coniugi.

"Non andava tanto d'accordo con i genitori di Antonella, con i nonni materni. Antonella mi aveva chiesto di cercare una casa vacanza per i suoi genitori che dovevano venire in prossimità dell'estate, mi venne spontaneo chiederle perché non li ospitassero loro e lei mi rispose che la ragazza non vede di buon occhio i nonni, non li vuole neanche per festeggiare i suoi 18 anni", ha precisato.

Giovanni Barreca
Giovanni Barreca

Rispetto alla presenza di demoni in casa, motivo che avrebbe spinto Giovanni Barreca a effettuare gli esorcismi, "Antonella non me ne parlava assolutamente", ma "mi parlava delle problematiche che c'erano in famiglia, di quelle economiche", del marito "che non era tanto espansivo e che non faceva una vita sociale, quella che invece avrebbe voluto fare lei", ha concluso Piera.

225 CONDIVISIONI
83 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views