101 CONDIVISIONI
12 Dicembre 2020
10:46

La cucina in un comune, il soggiorno in un altro: Natale e Covid nel paese delle case divise

Divisi da una singola strada che passa tra le loro case e addirittura abitazioni che hanno la sala da pranzo in un comune e le camere da letto nell’altro, è la strana situazione in cui si trovano diverse famiglie umbre che vivono a cavallo tra i comuni di Allerona e Castel Viscardo, nella provincia di Terni, e che in vista delle prossime festività natalizie e del divieto di spostamento tra comuni rischiano di doversi separare per forza sebbene vivano a pochi metri di distanza.
A cura di Antonio Palma
101 CONDIVISIONI

Madre e figli o sorelle e fratelli divisi da una singola strada che passa tra le loro case e addirittura abitazioni che hanno la sala da pranzo in un comune e le camere da letto nell’altro, è la strana situazione in cui si trovano diverse famiglie umbre che vivono a cavallo tra i comuni di Allerona e Castel Viscardo, nellaprovincia di Terni, e che in vista delle prossime festività natalizie e del divieto di spostamento tra comuni rischiano di doversi separare per forza sebbene vivano a pochi metri di distanza. Lo stretto legame tra i due piccoli centri è cosa nota da tempo ma è sempre stato gestito la massima collaborazione tra le due amministrazioni senza disagi per i residenti. Cosa che invece potrebbe non avvenire con l’applicazione ferrea del Dpcm del 3 dicembre con cui il Governo ha chiuso i confini dei Comuni per le festività.

“Questa emergenza ha rimarcato questa distanza che rischia di creare attriti. Finora abbiamo sempre gestito la cosa con la massima collaborazione” ha spiegato infatti il sindaco di Castel Viscardo, Daniele Longaroni, aggiungendo: “Cercheremo di farlo anche questa volta ma l’invito rimane comunque quello alla massima prudenza perché non possiamo permetterci che i nostri cittadini si ammalino. Abbiamo gente ricoverata in ospedale e questo non lo vogliamo”.

Il problema riguarda decine di famiglie che si troveranno per Natale e Capodanno separati dalla strada che taglia in due le località di Allerona scalo e Pianlungo, frazione di Castel Viscardo. Ci sono sorelle che vivono l’una di forte all’altra ma in due comuni diversi e quindi come regola non potrebbero incontrarsi a Natale e Capodanno visto che a separarle ci pensa la carreggiata stradale. Singolare ma forse anche per questo meno complicato da risolvere è invece il caso di una giovane coppia la cui abitazione sorge proprio sul confine. La casa infatti è divisa a metà, con la cucina nel Comune di Allerona e il soggiorno a Castel Viscardo. “Siamo muniti di autocertificazione per gironzolare in casa ma per Natale stiamo pensando di mettere il tavolo da pranzo sul confine", hanno dichiarato scherzosamente Mariangela e Raffaele a "Pomeriggio Cinque".

101 CONDIVISIONI
Pistoia, notte di sangue a Cutignano: sorprende la fidanzata a letto con un altro e l'accoltella
Pistoia, notte di sangue a Cutignano: sorprende la fidanzata a letto con un altro e l'accoltella
Bollettino Covid Italia, 40.757 contagi e 105 morti per Coronavirus, i dati di domenica 1 maggio
Bollettino Covid Italia, 40.757 contagi e 105 morti per Coronavirus, i dati di domenica 1 maggio
Gli ucraini hanno allagato un villaggio per tenere lontani i soldati russi: "Così abbiamo salvato Kiev"
Gli ucraini hanno allagato un villaggio per tenere lontani i soldati russi: "Così abbiamo salvato Kiev"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni