Tragedia in Sardegna, dove un ragazzo di soli 19 anni, Alessandro Diana, è morto in un incidente stradale verificatosi alle porte di Pabillonis, sulla strada provinciale 69. Il ragazzo, volontario da circa un anno della locale sezione della Protezione civile, stava andando a spegnere un incendio quando il fuoristrada in cui viaggiava si è ribaltato per cause che sono ancora in via di accertamento, finendo con un albero. Alla guida del mezzo c'era una donna 59enne, di San Gavino, anche lei una volontaria, che è stata prima rianimata dai sanitari del 118 giunti sul luogo e poi trasportata con l'elisoccorso all'ospedale Brotzu di Cagliari in gravi condizioni, ma che tuttavia dovrebbe essere fuori pericolo di vita. Insieme stavano andando a spegnere un piccolo rogo di sterpaglie, mentre il 19enne è deceduto sul colpo, schiacciato dal mezzo.

"Con grande commozione e tristezza ho appreso dell'incidente che è costato la vita ad un giovanissimo volontario della Protezione civile di Pabillonis, mentre si recava a spegnere un incendio"., ha detto il governatore Christian Solinas. "E' mancato durante il suo generoso servizio – ha continuato il presidente della Regione -, uno dei tanti volontari che quotidianamente mettono a disposizione il proprio tempo e rischiano la propria vita, con dedizione e professionalità, per la comunità e il territorio. La Regione Sardegna, grata per la loro indispensabile e preziosa azione, piange Alessandro Diana e rivolge un fervido augurio alla collega volontaria, rimasta ferita". Al cordoglio del governatore si sono uniti anche l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, Gianni Lampis, e il direttore generale della Protezione civile Sardegna, Antonio Belloi.