Aggiornamenti sul caso Emanuela Orlandi
18 Giugno 2012
13:18

Il corpo del boss De Pedis lascia definitivamente la chiesa di Sant’Apollinare

Il suo feretro è stato trasportato via dalla chiesa questa mattina presto, alla presenza della moglie e dei suoi fratelli. Si chiude così una vicenda, da tempo associata alla scomparsa di Emanuela Orlandi, che per molti anni ha fatto discutere.
A cura di Susanna Picone
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Aggiornamenti sul caso Emanuela Orlandi

Enrico “Renatino” De Pedis, il boss della Banda della Magliana morto in una sparatoria a Campo de Fiori nel 1990 e poi sepolto nella chiesa di Sant’Apollinare a Roma, oggi ha lasciato quel luogo che per tanti era tutt’altro che adatto ad un esponente della malavita. Il feretro del boss, recentemente aperto nell’ambito dell’inchiesta sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, è stato traslato questa mattina dalla importante basilica romana alla presenza della moglie e dei fratelli di De Pedis. Questi ultimi, insieme al loro avvocato, sono entrati in chiesa intorno alle 7 da una porta laterale, la bara di De Pedis è stata trasportata fuori da Sant’Apollinare un’ora dopo ed è stata portata via da un furgoncino delle pompe funebri.

Gli accertamenti sulla sua tomba nell’ambito della scomparsa di Emanuela Orlandi – Lo scorso 14 maggio si erano conclusi gli accertamenti sulla sua salma avvenuti nell’ambito dell’inchiesta della scomparsa della giovane cittadina vaticana, immediatamente era stato possibile identificare il corpo sepolto a Sant’Apollinare come corrispondente a quello del boss, certezza confermata poi anche dalle impronte digitali. Il 7 giugno scorso, poi, la Procura di Roma aveva accolto l’istanza presentata dal legale della famiglia di Enrico De Pedis e aveva concesso il nulla osta per il trasferimento della bara. Renatino De Pedis era stato sepolto nella chiesa di Sant’Apollinare per volere della famiglia ed aveva ricevuto il nulla osta dell’allora vicario di Roma, cardinale Poletti: col suo trasferimento si chiude, dunque, questa controversa storia che tanto ha fatto discutere.

61 contenuti su questa storia
Oggi Emanuela Orlandi compirebbe 53 anni: "Finché non ho un corpo la cercherò viva"
Oggi Emanuela Orlandi compirebbe 53 anni: "Finché non ho un corpo la cercherò viva"
Emanuela Orlandi, l'appello di Pietro a Ratzinger: "Se sa parli, non faccia come Wojtyla"
Emanuela Orlandi, l'appello di Pietro a Ratzinger: "Se sa parli, non faccia come Wojtyla"
Federica Sciarelli, l'audio shock di Marco Fassoni Accetti: "Se poi qualcuno le spara..."
Federica Sciarelli, l'audio shock di Marco Fassoni Accetti: "Se poi qualcuno le spara..."
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni