7 Novembre 2021
16:00

Il bilancio della pandemia di Covid: 28 milioni di anni di vita persi nel mondo

È il tragico bilancio che fa un nuovo studio pubblicato sul British Medical Journal dagli scienziati dell’università di Oxford: 28 milioni di anni di vita persi a livello globale a causa della pandemia di coronavirus. Si tratta di un valore cinque volte superiore a quello risultati dall’influenza stagionale nel 2015, ad esempio, e che ha fatto crollare le aspettative di vita, specialmente in alcuni Paesi.
A cura di Annalisa Girardi

Ventotto milioni di anni di vita sono andati persi a livello globale a causa della pandemia di coronavirus. È il tragico bilancio che fa un nuovo studio pubblicato sul British Medical Journal dagli scienziati dell'università di Oxford. Una ricerca che mette ancor più in luce il prezzo, in termini di vita umana, dell'emergenza Covid nel mondo intero. "Più di 222 milioni di vita sono andati perduti in totale nel 2020, il che significa 28,1 milioni di vita in più delle normali aspettative", hanno scritto gli autori del report, sottolineando che si tratta di un valore cinque volte superiore a quello che risulta se si guarda agli anni di vita persi a causa dell'influenza stagionale nel 2015, ad esempio.

Praticamente in tutto il mondo si sono verificate (specialmente negli uomini) molte morti premature. Uniche eccezioni sono state Taiwan, Nuova Zelanda, Danimarca, Islanda, Norvegia e Corea del Syd. I Paesi dove sono stati registrati i più alti tassi di mortalità prematura sono invece stati Russia, Bulgaria, Lituana e Stati Uniti. Va sottolineato che molti Paesi dell'Asia, Africa o America Latina non sono stati inclusi nell'indagine a causa della mancanza di dati. Ugualmente, non sono stati presi in considerazione nemmeno fattori come lo stato socioeconomico dei defunti.

Ad ogni modo i ricercatori hanno voluto esaminare anche gli anni di vita persi, oltre chiaramente al numero dei morti, per comprendere meglio l'impatto della pandemia. Risultato? Un calo delle aspettative di vita molto più importante rispetto agli anni scorsi. Prendiamo l'esempio della Russia, il Paese dove questo fenomeno è stato particolarmente significante. Causa Covid le aspettative di vita sono diminuite per gli uomini di 2,33 anni e per le donne. Negli Stati Uniti, invece, è diminuita rispettivamente di 2,27 e di 1,61 anni. Dopo Russia e Stati Uniti i crolli più significativi nelle aspettative di vita si sono verificati in Bulgaria, Lituania, Cile e Spagna.

Nuovi studi potrebbero però parlare di un bilancio ancora più grave, considerando che secondo l'Organizzazione mondiale della sanità più persone sono morte nel 2021 che ne 2020. Alla fine dello scorso anno, infatti, i decessi da Covid 19 ammontavano a circa 1,9 milioni. Ora i morti sono oltre 5 milioni, precisamente 5.047.625 secondo i dati della Johns Hopkins University. Solo nelle ultime ventiquattro ore a livello globale sono state registrate 6.306 vittime.

I più ricchi del mondo hanno raddoppiato i loro patrimoni durante la pandemia di Covid
I più ricchi del mondo hanno raddoppiato i loro patrimoni durante la pandemia di Covid
L'oroscopo di martedì 28 dicembre: Capricorno e Bilancia pronti a tirare le somme del 2021
L'oroscopo di martedì 28 dicembre: Capricorno e Bilancia pronti a tirare le somme del 2021
L’avvertimento di Bill Gates: “La prossima pandemia più letale del Covid, bisogna prepararsi”
L’avvertimento di Bill Gates: “La prossima pandemia più letale del Covid, bisogna prepararsi”
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni