Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Virginia, una ricercatrice italiana che, con i suoi genitori, si trova in queste settimane in Portogallo. I familiari della donna dovrebbero rientrare a Napoli, ma i pochi voli che sono riusciti a trovare vengono venduti a prezzi esorbitanti.

"Io sono una ricercatrice italiana che lavora da ormai 4 anni in Portogallo e il giorno 1 marzo rientrando da Napoli dopo una breve vacanza, ho portato con me i miei genitori. Abbiamo limitato tutti i contatti e tenuto sotto controllo il nostro stato di salute, nonostante a Napoli e in Portogallo il 1 marzo non ci fossero grandi numeri in termini di contagio.

I miei genitori ad oggi sono ancora qui con me, perché non ci sono più voli. Io insieme ad altri ricercatori siamo stati contattati dall'ambasciata italiana a Lisbona per comunicarci la possibilità di far rientrare studenti e in quel caso anche italiani in vacanza in Portogallo su un volo commerciale a carico del passeggero. Costo 260€ a persona per un volo Lisbona Roma il 23 marzo. Ovviamente sconsiglio ai miei genitori di acquistare il biglietto. Oggi vengo a sapere sempre da una mia studentessa italiana che sta facendo un tirocinio in lab da me in Portogallo, che l'ambasciata ha proposto un altro volo: costo 440€.

Ci sono poi agenzie di viaggio che si offrono di aiutare e mettono il sovrapprezzo a un volo che si può tranquillamente comprare on-line.

Io non mi aspetto di avere un volo di stato per gli studenti Erasmus o per i cittadini italiani all'estero in vacanza (io vivo stabilmente qui e non mi è mai balenata in mente l'idea di tornare a Napoli in questo periodo), ma non vi sembra un tantino caro il prezzo da pagare per il rimpatrio? Soprattutto dopo che in Cina gli italiani sono stati messi su voli di stato? (credo non a carico dei passeggeri).

La stessa situazione si è verificata in Spagna, con voli della Neosair a prezzi abbastanza alti. Si difendono dicendo che il volo viaggia vuoto dall’Italia, ma se la Farnesina ha fatto da tramite non dovrebbe anche tutelare i cittadini ponendo dei limiti sui prezzi dei voli? Magari mi sbaglio, ma io ci vedo molta speculazione e l’estremizzazione del monopolio e della legge della domanda e dell’offerta".