575 CONDIVISIONI
21 Novembre 2021
11:42

Giovane trovata morta in casa di un amico, giallo a Silvi: indagano i carabinieri

A lanciare l’allarme con una chiamata al 118 è stato l’uomo che era con lei e che ha raccontato di averla conosciuta solo poche ore prima. Maggiori dettagli arriveranno dall’autopsia.
A cura di Antonio Palma
575 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Una giovane donna è stata trovata senza vita nelle scorse ore a Silvi Marina, in provincia di Teramo, mentre era ospite in casa di un amico. La tragedia, sulla quale stanno indagando ora i carabinieri, si è consumata durante la notte tra sabato 20 e domenica 21 novembre quando, per motivi tutti da accertare, la ragazza dall’apparente età di 30 anni si è sentita male. A lanciare l’allarme con una chiamata al 118 è stato l’uomo che era con lei e che la stava ospitando. Quando i sanitari sono giunti sul posto, nella frazione marinara del comune abruzzese, hanno provato a rianimare la donna ma purtroppo si sono dovuti arrendere e dichiararne il decesso sul posto poco dopo.

L’uomo ha spiegato ai medici di non conoscere bene la giovane e di non sapere nemmeno il suo nome. Stando al suo racconto, i due si sarebbero incontrati per la prima volta nella serata di sabato decidendo poi di andare via insieme a casa di lui dove la ragazza era ospite. Tra i suoi effetti personali non sono stati trovati documenti così i sanitari hanno allertato i carabinieri che sono intervenuti sul posto e avviato gli accertamenti sul caso. I militari della locale stazione e della compagnia di Giulianova hanno già ascoltato l’uomo e si cerca ora di stabilire identità della donna. La causa esatta di morte al momento non è nota ma stando alle prime e sommarie informazioni, gli inquirenti non escludono che potrebbe essere stata causa da un’overdose.

Ulteriori elementi utili a ricostruire i fatti arriveranno solo nelle prossime ore attraverso la ricostruzione degli ultimi spostamenti della coppia, anche se per avere la certezza su quanto accaduto si dovrà attendere l’autopsia. Intanto il pm di turno, informato dell’accaduto, ha disposto il trasferimento della salma all’obitorio dell’ospedale Mazzini di Teramo in attesa del conferimento dell’incarico al medico legale per l’esame autoptico.

575 CONDIVISIONI
Valencia, le amiche non avevano sue notizie: trovata morta in casa la 33enne Sara Scrimieri
Valencia, le amiche non avevano sue notizie: trovata morta in casa la 33enne Sara Scrimieri
Padova, coppia trovata morta impiccata: i corpi in una casa disabitata del centro
Padova, coppia trovata morta impiccata: i corpi in una casa disabitata del centro
Liliana Resinovich, le contraddizioni del caso: dal giallo dei telefoni ai dubbi dell'amico Claudio
Liliana Resinovich, le contraddizioni del caso: dal giallo dei telefoni ai dubbi dell'amico Claudio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni