Si è finto medico all'interno dell'Ospedale del Tigullio, a Genova, ed ha abusato di una paziente: l'uomo, scoperto, è stato però arrestato e deve ora rispondere di violenza sessuale. Protagonista della vicenda un 26enne di origine peruviana, che lavora come operatore socio-sanitario impiegato in una ditta privata che si occupa di distribuire cibo ai ricoverati. E proprio mentre era impegnato nel suo lavoro è avvenuto il fatto per il quale è ora stato arrestato.

Il tutto è accaduto la scorsa settimana all'interno dell'Ospedale genovese del Tigullio: la donna vittima della violenza si era appena svegliata dopo un'operazione chirurgica ed era intontita dall'anestesia. L'uomo, appena entrato nella stanza per portarle come previsto il pasto, si è invece finto medico presentandosi alla donna come tale e dicendole di doverla visitare. Ma in realtà ha approfittato dello status di parziale confusione della donna dovuta all'anestesia in fase di smaltimento ed ha abusato di lei, per poi lasciare il reparto indisturbato. Quando poco dopo sono arrivati i veri medici, la donna aveva parzialmente riacquistato lucidità e ha raccontato tutto. Immediatamente sono scattate le indagini da parte della Procura della Repubblica, coordinate dal pubblico ministero Patrizia Petruzziello che hanno portato prima all'identificazione dell'uomo e poi al suo arresto, avvenuto quest'oggi. Si indaga ora per scoprire se quello avvenuto la scorsa settimana sia l'unico episodio oppure se si siano verificati altri fatti del genere in precedenza: una ipotesi, quest'ultima, sulla quale gli inquirenti stanno indagando a tutto fondo.