Immagine di Archivio
in foto: Immagine di Archivio

Quando gli agenti di polizia sono intervenuti sul posto per una rapina appena avvenuta in strada ai danni di un 61enne in scooter tutto si aspettavano fuorché scoprire che la vittima viaggiava su motorino che da poco aveva rubato. L'insolito episodio a Genova dove sia i rapinatori sia la vittima sono stati infine denunciati dagli agenti. La polizia era stata allertata sabato sera da alcuni passanti che avevano visto la brutta scena di un uomo disarcionato dalla sua moto da due giovani in sella ad un altro mezzo che lo avevano spinto per sottrargli il borsello. Le volanti di Commissariato e Questura genovese si erano subito messe alla ricerca dei due malviventi n tutta la zona e, anche grazie alle descrizione dei testimoni sul posto, in poco tempo erano riuscite a individuare i due rapinatori e a fermarli.

I due giovanissimi soggetti,  un 18enne residente nel capoluogo Ligure e un 19enne di Novi Ligure,  già pregiudicato, sono stati così fermati ancora con la refurtiva in mano e quindi arrestati con l'accusa di rapina in concorso. La sorpresa però è arrivata dai colleghi degli agenti che stavano assistendo la vittima spinta  a terra durante la rapina. Dalle verifiche del mezzo su cui viaggiava il 61enne, infatti, si è scoperto che era lo aveva da poco rubato. Anche per l'uomo quindi è scattata la denuncia, questa volta per il reato di furto aggravato.