A Gela, in Sicilia, un’intera famiglia è stata sterminata del Covid. Prima una donna e il figlio, deceduti a distanza di pochi giorni l'una dall’altro, poi anche il congiunto, rispettivamente marito e padre delle due vittime. I tre componenti del nucleo familiare sono venuti a mancare in circa dieci giorni.

Una famiglia sterminata dal Covid 19

Mamma e figlio erano deceduti nel reparto di Rianimazione dell’ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta: il 31 ottobre la pensionata di 71 anni, il 4 novembre il figlio di 50 anni- Entrambi avevano una polmonite interstiziale da Covid-19 severa. Inevitabili il ricovero in rianimazione e l’intubazione. Poi le condizioni sono precipitate, fino a portare la donna al decesso. Sstessa drammatica sorte anche per il figlio, deceduto poco dopo le 23 di mercoledì scorso. Infine, come detto, pochi giorni fa è stato ricoverato anche il padre, che già soffriva di altre gravi patologie e che adesso è in gravi condizioni in un letto di ospedale. Il pensionato di 80 anni, affetto da diverse patologie, si è spento nel reparto di Rianimazione del ‘San Giovanni Di Dio' di Agrigento.

Il coronavirus in Sicilia

Sono 1.201 i nuovi casi positivi in Sicilia registrati nelle ultime 24 ore su 8.856 tamponi eseguiti e 32 le persone decedute. È quanto riporta il bollettino del ministero della Salute. In totale sono 22.832 i contagiati di cui 1.348 ricoverati in ospedale, 195 in terapia intensiva e 21.289 in isolamento domiciliare. I guariti salgono a 9.928 mentre i decessi a 735. In totale, dall'inizio della pandemia, sono state contagiate in Sicilia 33.495 persone.