Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Il cadavere semicarbonizzato di un uomo è stato ritrovato in una campagna nelle vicinanze di Ascoli Satriano, nella provincia di Foggia. Il cadavere, a quanto si apprende, era accanto a un’auto Alfa 147 che sarebbe intestata a una persona del posto già rintracciata. A scoprire il corpo senza vita dell'uomo sarebbero stati i vigili del fuoco intervenuti dopo la segnalazione di un incendio in un capannone in disuso nella zona. L'auto era parcheggiata nel capannone dal quale usciva del fumo che ha attirato l'attenzione di alcuni automobilisti che appunto hanno avvisato i vigili del fuoco, chiamati anche dal proprietario del capannone, un imprenditore delle provincia di Foggia. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri e una ambulanza del 118.

L'uomo semicarbonizzato sarebbe stato ucciso con colpi d'arma da fuoco – Gli inquirenti non avrebbero dubbi: si tratterebbe di un omicidio. Secondo quanto emerge dalle indagini, l’uomo trovato semicarbonizzato sarebbe stato ucciso con alcuni colpi d'arma da fuoco al torace e alla testa. Ulteriori conferme arriveranno con i successivi accertamenti sul corpo. I carabinieri, a quanto si apprende, avrebbero già identificato la vittima (si tratterebbe di un giovane uomo), ma attendono il riconoscimento della salma e gli accertamenti del medico legale per rendere note le generalità.