228 CONDIVISIONI
8 Luglio 2019
17:55

Firenze, scoperta choc agli Uffizi: ritrovato scheletro di donna durante gli scavi

Lo scheletro di una donna, perfettamente conservato e risalente con molta probabilità all’epoca rinascimentale, è stato trovato agli Uffizi di Firenze nell’area di scavo adiacente all’aula di San Pier Scheraggio. I resti verranno analizzati nei laboratori di archeoantropologia della Soprintendenza, così come annunciato dalla famosa Galleria.
A cura di Ida Artiaco
228 CONDIVISIONI
Lo scheletro rinvenuto negli Uffizi a Firenze (Twitter).
Lo scheletro rinvenuto negli Uffizi a Firenze (Twitter).

Lo scheletro di una donna è stato rinvenuto nel pomeriggio di oggi, lunedì 8 luglio, agli Uffizi di Firenze nell'area di scavo adiacente all'aula di San Pier Scheraggio. Le ossa risalirebbero ad un soggetto vissuto a fine Quattrocento, dunque in piena epoca rinascimentale, perfettamente conservate nell'area di un'ex chiesa, esistente ancor prima della nascita della famosa galleria, che l'ha in seguito inglobata. Gli scavi archeologici, effettuati sotto la guida della Soprintendenza da circa 20 anni, hanno infatti riportato alla luce una porzione dei sotterranei dell'antico edificio religioso, che, come era in uso nel passato, veniva anche utilizzato come luogo di sepoltura, oltre che di culto molto frequentato. Pare che anche Dante Alighieri, il Sommo Poeta, si trovasse spesso qui. Le spoglie, indicate con codice identificativo 101, verranno ora portate ai laboratori di archeoantropologia della Soprintendenza per essere sottoposto ad esami ed analisi.

A darne notizia è stato proprio il famoso polo museale sui suoi account social, con tanto di foto dei resti della misteriosa donna rinascimentale. "Nell'area degli scavi adiacente all'aula di San Pier Scheraggio, che un tempo era una chiesa, è stato trovato lo scheletro di una donna. I resti risalgono presumibilmente alla fine del ‘400. Lo scheletro verrà analizzato nei laboratori di archeoantropologia della Soprintendenza", si legge. Si tratta ad ogni modo di una scoperta sorprendente e affascinante, che riporta alla luce un certo passato della città toscana. La chiesa romanica di San Pier Scheraggio, eretta sulle fondamenta di una preesistente chiesa del IX secolo, fu consacrata nel 1068. Per circa tre secoli fu un luogo centrale della vita cittadina, con personaggi del calibro di Dante e Boccaccio che proprio qui tenevano le loro orazioni. Ma in seguito fu interessata da una serie di trasformazioni e demolizioni, finché nel 1560 non fu inglobata nella fabbrica vasariana degli Uffizi. Al suo interno sono tuttavia ancora conservati alcuni reperti archeologici e frammenti di affreschi dell’ex-chiesa risalenti al XIII secolo oltre allo scheletro rinvenuto oggi, a cui gli esperti cercheranno di dare un nome e magari anche un volto.

 

228 CONDIVISIONI
In ospedale con febbre alta, la piccola Giulia muore a 11 mesi: disposta l'autopsia a Pescara
In ospedale con febbre alta, la piccola Giulia muore a 11 mesi: disposta l'autopsia a Pescara
Padova, tragedia della disperazione: anziano uccide la moglie malata e poi tenta il suicidio
Padova, tragedia della disperazione: anziano uccide la moglie malata e poi tenta il suicidio
Reggio Emilia, giovane donna trovata morta in un parco: fermato l'ex compagno
Reggio Emilia, giovane donna trovata morta in un parco: fermato l'ex compagno
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni