Orribile ritrovamento nelle scorse ore a Campi Bisenzio, nella città metropolitana di Firenze: a terra in una borsa abbandonata è stato rivenuto il corpo senza vita di una neonata. La terribile scoperta nella tarda mattinata di oggi, martedì 19 novembre, all'incrocio tra via San martino e via Pistoiese. A fare la terribile scoperta è stato il personale della farmacia comunale di Campi Bisenzio dopo aver notato una strana borsa abbandonata accanto al raccoglitore dei farmaci scaduti. Era poco prima di mezzogiorno quando un addetto della farmacia, probabilmente pensando a dei rifiuti comuni, ha preso il borsone e lo ha aperto ma con orrore ha dovuto constatare la presenza della bimba appena nata e col cordone ombelicale ancora attaccato. Immediata la chiamata ai carabinieri che in poco tempo sono accorsi sul posto, seguiti poi dal medico legale e dai reparti della scientifica per i rilievi del caso.

Sul caso è stata avviata immediatamente una indagine da parte dei militari dell'arma per cercare di ricostruire l'accaduto e risalire alla persona che ha lasciato la neonata davanti alla farmacia e alla madre. Come spiegano gli stessi militari dell'arma intervenuti sul posto, la piccola era di carnagione chiara, aveva ancora il cordone ombelicale attaccato ed era avvolta in una coperta ma non aveva apparenti segni di violenza. Secondo i primi accertamenti esterni del corpicino, la piccola sarebbe stata partorita al nono mese di gravidanza e il parto sarebbe avvenuto poco prima dell'abbandono. Il magistrato di turno, accorso sul posto, ha disposto l'autopsia sul corpicino per stabilire se la piccola sia nata già morta o sia deceduta successivamente al parto. Accertamenti anche negli ospedali e cliniche della zona per identificare la partoriente.