Nuovo drammatico incidente di caccia nelle campagne di Barberino del Mugello, in provincia di Firenze, in località Mangona. Stando a una prima ricostruzione, un uomo di 53 anni, residente a Vernio (Prato), nel pomeriggio di ieri – mercoledì 22 gennaio – sarebbe precipitato da un dirupo e dal suo fucile sarebbe partito un colpo che lo ha ferito a morte. Sono stati i carabinieri della compagnia di Borgo San Lorenzo e della stazione di Barberino di Mugello a trovare il corpo dell'uomo.

La vittima si chiamava Luca Manciulli, viveva a Sasseta, nel comune di Vernio, in provincia di Prato. L’uomo era un dipendente della CAP, dove lavorava come autista, e sono stati i colleghi a dare l’allarme non vedendolo arrivare al lavoro. Il 53enne è stato ritrovato riverso sul terreno, ormai senza vita. A quanto pare si sarebbe trattato di un evento accidentale: un colpo partito dalla sua arma lo avrebbe colpito fatalmente all'emitorace sinistro, dopo che il cacciatore è caduto dalla sommità di un dirupo. Il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco. Il pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Firenze ha disposto il trasferimento della salma all'istituto di medicina legale di Careggi per l'autopsia.