FAVARO VENETO (VENEZIA) – Un mezzo miracolo. Ieri pomeriggio poco prima delle 18.30, una bambina di 6 anni è precipitata nel vano ascensore del supermercato Alì al centro commerciale La Piazza in via Trieste a Favaro Veneto, in provincia di Venezia. La piccola stava aspettando che la mamma tornasse da fare la spesa, era fuori, assieme al papà. Ad un certo punto, mentre la piccola probabilmente stava giocando, si è appoggiata alla porta dell'ascensore esterno dell'ipermercato. La porta, per ragioni che sono al centro di un'indagine, si è aperta e la piccola è precipitata giù per circa 3 metri.

Immediata la chiamata ai soccorsi e ai vigili del fuoco di Mestre che con due squadre, anche con personale SAF (Speleo Alpino Fluviale), hanno calato una scala raggiungendo insieme al personale sanitario del SUEM la piccola e il papà, che intanto era saltato dentro prima dell’arrivo dei soccorsi. La bambina lievemente ferita è stata stabilizzata dai sanitari e recuperata per essere portata in pronto soccorso per ulteriori controlli, ma fortunatamente la bimba sta bene.

La piccola, forse per riposarsi, si era appoggiata sulla porta di questo ascensore in disuso, ma la porta non era chiusa e la piccola è volata giù. La cabina da anni era bloccata al primo piano e la bambina ci è finita sopra, il suo corpicino è rimbalzato ed è finito sotto la cabina stessa. La piccola – ricostruisce nei dettagli il Corriere del Veneto – è caduta dal primo piano, volando giù per circa un metro e ottanta prima di colpire la cabina e poi continuare la caduta fino al livello del suolo, scivolando tra l’ascensore fermo e la parete per altri due metri circa.

Il papà subito si è lanciato anch'esso nel vano ascensore, rimanendo anche lui bloccato. Il personale del supermercato ha faticato non poco a far desistere altri soccorritori improvvisati che volevano calarsi anch'essi nel vano. Fortunatamente la bambina ha riportato solo qualche lieve ferita, poi è stata portata in Pediatria per accertamenti. "È un episodio spaventoso, fortunatamente finito senza gravi conseguenze per la bimba, ma su cui bisognerà fare chiarezza grazie anche alle tante telecamere – ha commentato il direttore de La Piazza, Andrea Michieletto . – Le porte dell’ascensore dovevano essere bloccate, e infatti una delle due è ancora immobile. Adesso le sigilleremo anche con un pannello".