Problemi di frantumazione delle compresse in fase di estrusione dal blister. Questo il motivo che ha indotto la Società Fidia Farmaceutici a richiamare volontariamente, a scopo precauzionale, un farmaco della specialità medicinale ACICLIN, indicato per il trattamento delle infezioni da Herpes Simplex della pelle e delle mucose, compreso l’Herpes Genitalis primario e recidivante. Nello specifico si tratta dei lotti n. C04540 con scadenza 23.01.2024, C04550 con scadenza 24.01.2024, C04530 con scadenza 22.01.2024 e C04000 con scadenza 21.01.2024 della specialità medicinale ACICLIN*25CPR 400MG – AIC028614055. Per ulteriori informazioni èpossibile contattare il Customer Service Fidia Farmacia al numero verde 800605051.

L’infezione da herpes simplex

Come evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, l’infezione da herpes simplex è frequente in associazione con stati febbrili e di abbassamento delle difese immunitarie. L’infezione erpetica è una patologia di frequente riscontro. Solitamente si sviluppa sulle labbra, ma notevole incremento sta assumendo oggi la forma genitale. È trasmessa da un virus a DNA appartenente alla famiglia degli herpesviridae. L’uomo ne è l’unico ospite e la trasmissione è interumana. Due sono gli agenti virali legati a tale patologia: HSV (herpes Simplex Virus) 1 e 2. In passato si tendeva a ritenere l’HSV1 responsabile delle infezioni della parte superiore del corpo (bocca e viso in particolare) e l’HSV2 della parte inferiore del corpo (regione genitale soprattutto).