Dopo mesi di studi e settimane di tensione tra toto tracce e ultimi ripassi,  oggi per i maturandi è arrivato finalmente il giorno della prima prova scritta degli esami di maturità 2017. Circa mezzo milione di studenti infatti rientrano in classe per la classica prova di italiano, quella  uguale per tutti gli indirizzi di studio. In particolare quest'anno è record di ammessi: il 96,3 per cento dei ragazzi dell'ultimo anno delle superiori e dei candidati esterni infatti è stato ammesso alle prove e soltanto 18mila ragazzi e ragazze dovranno riprovarci l'anno prossimo.

Come sempre alla vigilia dell'appuntamento, è arrivato nelle scorse ore anche un in bocca al lupo da parte del Ministro dell'istruzione Valeria Fedeli agli studenti e anche agli insegnanti impegnato nelle prove dell'esame di Stato. "Speriamo i aver accompagnato i mesi che hanno preceduto la Maturità facendo sentire loro il Ministero come un'istituzione un po' più vicina", ha affermato la ministra Fedeli riferendosi anche alla campagna #NoPanic intrapresa dal Ministero per aiutare i maturandi. Rinnovando il suo ‘in bocca al lupo' agli studenti e raccomandando alle ragazze e ai ragazzi di "stare tranquilli", Fedeli ha ringraziato anche gli insegnanti.

Come già avviene da diversi anni dopo la riforma scolastica che ha cambiato gli esami di Maturità in Esami di stato, gli studenti hanno a disposizione tre possibilità per completare il loro elaborato di italiano: analisi del testo, redazione di un articolo di giornale/saggio breve, tema di argomento storico, tema di attualità. Si parte alle 8.30 del mattino. "Tracce belle, interessanti e coerenti con il percorso scolastico appena concluso" hanno tenuto a ribadire dallo stesso Miur nei giorni scorsi, aumentando ancora di più l'attesa e innescando un nuovo toto tema.

Tipologia A, analisi del testo: versi di Giorgio Caproni

Tipologia A, l'analisi del testo: versi di Giorgio Caproni, in particolare la lirica “versicoli quasi ecologici” tratta dalla raccolta Res Amissa dell'intellettuale livornese vissuto a cavallo tra le due guerre.

Non uccidete il mare,
la libellula, il vento.
Non soffocate il lamento
(il canto!) del lamantino.
Il galagone, il pino:
anche di questo è fatto
l’uomo. E chi per profitto vile
fulmina un pesce, un fiume,
non fatelo cavaliere
del lavoro. L’amore
finisce dove finisce l’erba
e l’acqua muore. Dove
sparendo la foresta
e l’aria verde, chi resta
sospira nel sempre più vasto
paese guasto: Come
potrebbe tornare a essere bella,
scomparso l’uomo, la terra.

Tipologia B, saggio breve/articolo di giornale

Gli studenti potranno scegliere tra due forme di composizione, il saggio breve o l'articolo di giornale, e tra quattro ambiti:

Ambito artistico-letterario: La natura tra minaccia e idillio in arte e letteratura

È questa la traccia per la realizzazione del saggio breve o articolo di giornale di ambito artistico-letterario. Tra i materiali forniti dal Miur, ci sono i quadri "Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi" di William Turner e "Idillio primaverile" di Pellizza da Volpedo oltre ad alcuni versi di Giovanni Pascoli, Leopardi ed Eugenio Montale.

Ambito socio-economico: Nuove tecnologie e lavoro

Per la traccia di ambito socio-economico su nuove tecnologie e lavoro i maturandi hanno a disposizione alcuni articoli di giornale. In particolare, tra gli allegati forniti dal Miur, c'è un pezzo di "Panorama" intitolato "Il lavoro nel futuro: i robot saranno una minaccia o un'opportunità?".

Ambito storico-politico: Disastri e ricostruzione

Anche in questo caso agli studenti sono stati forniti parti di articoli di giornale, in particolare quelli che raccontano e fanno approfondimento sul tragico terremoto che ha colpito il Centro Italia la scorsa estate, come quello a firma di Giorgio Boatti da "la Repubblica" e un altro di Alvar Gonzales Palacios da "il Sole 24Ore", oltre a uno scritto estratto da "Il Principe" di Niccolò Machiavelli.

Ambito scientifico-tecnologico: Robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro

Tra i materiali proposti per il saggio breve o l'articolo di giornale di ambito scientifico-tecnologico, spiccano i temi della robotica applicata alle attività sociali ed educative, con particolare attenzione alle conseguenze sociali dell'automazione e alla "responsabilità civile delle macchine".

Tipologia C, tema storico sul Miracolo economico italiano

La traccia sul tema storico è la seguente: "Il ‘miracolo economico' italiano, risultato di una serie di eventi storici e di relazioni internazionali, ha segnato un nuovo corso per il Paese, sia nell’ambito delle scelte politiche sia in quelle delle opportunità economiche e sociali. Analizza criticamente il fenomeno storico in tutta la sua complessità, considerando anche le conseguenze e le contraddizioni insite in quella entra trasformazione, delle quali sono indicative le riflessioni che seguono".

Pietro Bevilacqua, in un estratto di “Lezioni sull’Italia repubblicana”, evidenzia la coincidenza tra la crescita economica e il fenomeno migratorio, esattamente come avvenne agli inizi del Novecento. Nella citazione di Paul Ginsborg da “Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”, lo storico sottolinea l’importanza di Fiat e del suo indotto per il miracolo italiano tra il 1958 e il 1964.

Tipologia D, tema di ordine generale sul progresso

Tipologia D, il tema di ordine generale come argomento c'è il progresso partendo da una citazione di Edoardo Boncinelli da “Per migliorarci serve una mutazione” apparso sul Corriere della Sera il 7 agosto 2016. Lo studioso di genetica sottolinea tra "progresso materiale" e "progresso morale e civile". Da qui lo studente è invitato a seguire alcune note orientative: “Potrai sviluppare il tuo elaborato riflettendo:

  • sul significato di “progresso”, di “civiltà” e sulle reciproche interazioni;
  • sul significato da attribuire a “progresso materiale” ed a “progresso morale e civile”;
  • sulle ragioni e sulle cause che sono alla base delle difficoltà di mettere in pratica “precetti” virtuosi;
  • sulla forza e sulle conseguenze dell’ “emulazione”; sul paradosso rappresentato dalla coesistenza del livello civile della società e della devianza di alcuni singoli che ne fanno parte".

Il maturando è invitato inoltre a commentare l'estratto per "conferire più originalità e maggior completezza dell’elaborato".

Tu cosa avresti o hai scelto?

Verso la seconda prova

Questo però è solo è solo il primo appuntamento per i circa 500mila candidati all'esame di maturità 2017. Dopo il tema di italiano, infatti, già il giorno dopo, il 22 giugno, i ragazzi dovranno tornare tra i banchi per il secondo scritto. Dopo un week end di pausa, il 26 ci sarà il famigerato quizzone. Poi la quarta prova scritta, per gli indirizzi in cui è prevista, il 27; anche se per le scuole sedi di seggio elettorale le date della terza e quarta prova slitteranno al 27 e 28 giugno. Poi infine gli orali.

Download delle tracce della prima prova

Di seguito il documento ufficiale del Miur, che è possibile anche scaricare sul proprio pc.