Paura al largo delle isole Eolie, in Sicilia, dove questa mattina un traghetto con a bordo 350 persone, una motonave della Visit Sicily Tour, a quanto pare partita da Capo d’Orlando, si è scontrato contro uno yacht, causando il ferimento di 5 persone. Si tratterebbe di passeggeri del traghetto. È intervenuta anche la Guardia Costiera, che ha scortato la nave nel porto di Santa Marina Salina dove, ad attenderli in banchina per le cure del caso, vi era il personale del 118. L'allarme è stato lanciato questa mattina intorno alle 11:30.

La Sala Operativa della Guardia Costiera di Lipari ha ricevuto una richiesta di soccorso per alcuni turisti feriti in seguito ad un incidente avvenuto in mare tra una nave con 350 passeggeri a bordo, proveniente dalla Sicilia, ed uno yacht di venti metri con a bordo cinque diportisti campani. Raggiunta dai militari, l'imbarcazione con i feriti a bordo, già assistiti da un medico ed un infermiere in vacanza, è stata scortata nel vicino porto di Santa Marina Salina. Dei cinque passeggeri che hanno riportato varie lesioni, quello più grave è stato trasportato mediante elisoccorso del 118 al Policlinico di Messina, dove le sue condizioni sono migliorate. "Abbiamo effettuato la Tac e gli altri esami previsti in casi di questo genere e sono andati tutti bene. Il ferito ha solo riportato un lieve trauma cranico ed e' sotto shock, ma complessivamente le sue condizioni non sono gravi", ha detto la professoressa Mara Gioffrè, direttrice del Pronto Soccorso del Policlinico di Messina, aggiungendo che "al momento il quadro clinico dell'uomo non desta particolari preoccupazioni ma dovrà rimanere in ospedale per 24 ore per sicurezza".

Lo yacht coinvolto nell’incidente, invece, è stato dirottato verso il porto di Lipari. Intanto, la competente Autorità Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari ha avviato apposita inchiesta al fine di meglio comprendere le dinamiche di quanto successo ed accertare le eventuali responsabilità.