514 CONDIVISIONI
20 Febbraio 2021
18:46

È morto Arturo Di Modica, lo scultore italiano famoso per il Toro di Wall Street

Arturo Di Modica è morto a 80 anni nella sua casa di Ragusa. L’artista soffriva da tempo per un tumore. Era famoso per la realizzazione del Toro di Wall Street, una delle sculture più amate di New York che rappresenta la forza dell’economia statunitense. Prima di morire aveva realizzato un’opera da regalare alla sua città d’origine, Vittoria.
A cura di Gabriella Mazzeo
514 CONDIVISIONI

Arturo Di Modica era noto per aver realizzato nel 1989 il Toro di Wall Street, la scultura in bronzo davanti alla borsa di New York. È morto a 80 anni nella sua abitazione di Ragusa lo scultore siciliano che ha realizzato l'opera d'arte in bronzo simbolo della borsa americana. Da tempo l'artista soffriva di tumore. Di Modica era nato a Vittoria, ma già a 19 anni l'aveva lasciata per andare a studiare Belle Arti a Firenze. Qui aprì il suo primo studio nel 1962. Dopo circa dieci anni, il grande salto: si trasferì a New York, dove realizzò il Toro di Wall Street. Il Charging Bull nasce in un momento di depressione economica e finanziaria dopo la crisi del 1987 e la statua avrebbe dovuto rappresentare la forza dell'economia americana, per dare un messaggi di speranza. In perfetto stile americano.

Di Modica sostenne interamente le spese di circa 360.000 dollari per la sua realizzazione. Piazzò abusivamente la statua, senza l'approvazione della pubblica amministrazione della città. Il tutto avvenne in piena notte, scaricandola rapidamente da un tir. Il direttore della Borsa la fece rimuovere il giorno dopo, ma ai newyorkesi era piaciuta talmente tanto che il Comune la istallò nuovamente a Bowling Green, appena due isolati di distanza, qualche giorno dopo la sua rimozione. Da allora è una della statue più famose della City.

Nel 2017 toccò a Di Modica chiedere la rimozione di un'altra statua parallela, piazzata davanti al toro di Wall Street. Si tratta della Fearless Girl, diventata famosa come "la bimba che sfida il colosso". Venne posta davanti al Toro il 7 marzo del 2017 per la Giornata internazionale della donna. Per Di Modica, la nuova istallazione cambia completamente il significato della sua opera che voleva essere un simbolo di rivalsa e di grinta, non un vessillo di prevaricazione.

Di recente aveva fatto un regalo alla sua città, Vittoria. Lo aveva fatto con l'unico linguaggio che conosceva: l'arte. Aveva realizzato una scultura di due cavalli in bronzo di otto metri. I Fighting horses, li aveva definiti. "Un prototipo che venderò per finanziare quelli da 40 metri che voglio piazzare sul fiume Ippari che costeggia la mia città. Il regalo che voglio lasciare alla mia terra. Le mie radici non posso dimenticarle"

514 CONDIVISIONI
Pino Ricca ucciso dalla tromba d’aria a Modica: il 53enne scaraventato dal vento contro il cancello
Pino Ricca ucciso dalla tromba d’aria a Modica: il 53enne scaraventato dal vento contro il cancello
Violentissima tromba d'aria a Modica, case sventrate dal vento: c'è anche un morto
Violentissima tromba d'aria a Modica, case sventrate dal vento: c'è anche un morto
40 di Viral News
Modica, ucciso dalla tromba d’aria: il 53enne Pino Ricca scaraventato a terra appena uscito di casa
Modica, ucciso dalla tromba d’aria: il 53enne Pino Ricca scaraventato a terra appena uscito di casa
36 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni