Un dramma familiare si è consumato questa mattina presto, 25 aprile, a Potenza. Due persone, padre e figlio, sono state trovate prive di vita. Secondo la prima ricostruzione, si tratterebbe di un omicidio-suicidio. Il padre, un vigile urbano in pensione da alcuni anni, avrebbe prima ammazzato uno dei suoi figli per poi togliersi la vita. Il presunto omicida sarebbe Giovanni Tramutola, di sessantasei anni. Il figlio rimasto ucciso, Giuseppe, aveva trentasette anni. Secondo le prime informazioni trapelate, il corpo dell'uomo più giovane sarebbe stato trovato all’interno di un’automobile Fiat Punto nel cortile dell’abitazione di famiglia.

Un altro figlio ha sentito i colpi di pistola e ha lanciato l'allarme – L'omicidio-suicidio è avvenuto nella casa di famiglia al rione Betlemme, a poca distanza dal carcere del capoluogo lucano. Sul posto sono intervenuti la Polizia e il 118, che però non hanno potuto far nulla se non constatare i due decessi. Secondo quanto si è appreso, l'allarme è stato lanciato da un altro figlio che intorno alle ore 6:30 ha sentito i colpi di pistola. La Polizia sta in queste ore ascoltando alcuni parenti delle vittime per comprendere il movente alla base del dramma familiare.