415 CONDIVISIONI
21 Giugno 2019
13:07

Dramma di Arco: il piccolo Mario ucciso da un’auto in vacanza, era uscito dal cancello correndo

Ha scosso l’intera comunità di Arco, in Trentino, la tragedia del piccolo Mario, un bambino di poco meno di tre anni che giovedì sera è stato travolto e ucciso da un’auto. Il piccolo era arrivato dalla Germania con i genitori e i fratellini per fare visita a una zia e trascorrere un breve periodo di vacanza in Italia.
A cura di Susanna Picone
415 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Una tragedia ha scosso giovedì sera la comunità di Arco, in Trentino. Un bambino di poco meno di tre anni è stato investito e ucciso da un'auto in via Nas, in una delle strade più trafficate del centro. La giovane vittima si chiamava Mario Stevanoski e arrivava dalla Germania con i familiari. Con i genitori, il fratello gemello e una sorella si trovava ad Arco da una zia per una breve vacanza in Italia. L'incidente è avvenuto verso le 19 di giovedì, di fronte all'abitazione dei parenti: secondo una prima ricostruzione riportata dai quotidiani locali, il bambino stava uscendo dalla palazzina col papà quando si è divincolato dalla presa del genitore uscendo dal cancello fino in strada. Purtroppo proprio in quel momento è transitata un'auto che l'ha centrato in pieno. Sul luogo dell'incidente sono giunti un'ambulanza e l'elicottero del 118 ma purtroppo ogni sforzo dei soccorritori è stato inutile. Le condizioni del piccolo erano apparse fin da subito estremamente gravi. Sotto shock i genitori del bambino e la donna che guidava l'auto e che non è riuscita a fermarsi prima di investire il piccolo. Sul posto è intervenuta anche la polizia locale per i rilievi, che dovrà verificare la dinamica dell'incidente.

"Un lutto per la città" – “Per me questo è un lutto per la città. È impossibile trovare le parole per spiegarlo. C'è un bambino che non c'è più, è straziante, c'è una famiglia che deve sopportare un dolore che non possiamo nemmeno immaginare. Siamo vicini alla famiglia colpita da questo dramma”, le parole riportate da L'Adige del sindaco di Arco, Alessandro Betta, che ieri sera è intervenuto sul luogo in cui è morto il piccolo Mario. “Gli imprevisti possono sempre capitare. Io credo che una limitazione importante della velocità, nei centri abitati, sia una necessità. Non parlo di quel che è accaduto oggi e di chi ha avuto la disgrazia di essere alla guida dell'auto. Ma dico, in generale, che per i centri abitati dobbiamo, tutti insieme, trovare regole di sicurezza diverse”, ha aggiunto il sindaco.

415 CONDIVISIONI
Vetralla saluta il piccolo Matias ucciso a 10 anni. Il parroco: "Una ferita per la nostra comunità"
Vetralla saluta il piccolo Matias ucciso a 10 anni. Il parroco: "Una ferita per la nostra comunità"
193.988 di Simona Berterame
Pino Ricca ucciso dalla tromba d’aria a Modica: il 53enne scaraventato dal vento contro il cancello
Pino Ricca ucciso dalla tromba d’aria a Modica: il 53enne scaraventato dal vento contro il cancello
Modena, donna in bici travolta e uccisa da un'auto pirata
Modena, donna in bici travolta e uccisa da un'auto pirata
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni