Immagine di archivio
in foto: Immagine di archivio

Tragedia sul lavoro nelle scorse ore nelle campagne del Cuneese, in Piemonte. Un agricoltore di 32 anni è morto dopo essere stato travolto accidentalmente da un grosso macchinario agricolo mentre era al lavoro  nei campi. Il dramma si è consumato domenica pomeriggio, poco prima delle 16, su un terreno dell’azienda di famiglia del 32enne, in località Maddalene, frazione di Fossano, in provincia di Cuneo. La vittima è Paolo Aimetta, agricoltore del posto che è deceduto all’ospedale Santa Croce di Cuneo dove era stato trasportato in condizioni disperate. Per lui infatti si sono rivelati inutili i soccorsi medici che pure sono arrivati tempestivamente sul posto e hanno cercato in tutti i modi di rianimarlo.  Per estrarre il 32enne dal pesante mezzo, sul posto sono intervenuti anche  i vigili del fuoco volontari di Fossano e quelli di Cuneo .

Al momento dell'arrivo dell'ambulanza il 32enne era ancora vivo ma già in gravissime condizioni. I sanitari lo hanno immediatamente intubato e trasportato all'ospedale di Cuneo dove però è morto poco dopo per la gravità dei traumi riportati. Sull'esatta dinamica dell’incidente indagano ora i tecnici dello Spresal (il Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro) dell’Asl e i carabinieri, giunti sul posto insieme agli agenti della polizia municipale di Fossano. Secondo una prima ricostruzione, quando è avvenuto il fatto la vittima era impegnata a raccogliere fagioli in un terreno di famiglia insieme ad altre persone tutte ascoltate dagli inquirenti.  Paolo Aimetta sarebbe stato travolto dal cassone di una mietitrice che si è improvvisamente rovesciato mentre il macchinario agricolo era trainato dal trattore guidato da un collaboratore e amico dell'uomo.