895 CONDIVISIONI
Ultime notizie sulla scomparsa di Denise Pipitone
26 Giugno 2021
19:13

Denise Pipitone, Piera Maggio contro Quarto Grado: “Andremo avanti nelle sedi opportune”

Scontro aperto tra Piera Maggio e “Quarto Grado” dopo che la trasmissione tv è ritornata ad occuparsi di Denise Pipitone, la bambina sparita l’1 settembre del 2004 a Mazara del Vallo, nonostante la stessa Piera Maggio avesse diffidato il programma a trattare il caso della figlia scomparsa. “Andremo Avanti nelle sedi opportune” ha spiegato Piera Maggio.
A cura di Antonio Palma
895 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ultime notizie sulla scomparsa di Denise Pipitone

Ormai è scontro aperto tra Piera Maggio e "Quarto Grado" dopo che la trasmissione tv è ritornata ad occuparsi di Denise Pipitone, la bambina sparita l'1 settembre del 2004 a Mazara del Vallo, nonostante la stessa Piera Maggio avesse diffidato il programma a trattare il caso della figlia scomparsa. Tra il giornalista e conduttore del programma di rete 4, Gianluigi Nuzzi,  e la madre di Denise Pipitone è andato in scena un botta e risposta a distanza che, stando a Piera Maggio, potrebbe ora avere strascichi legali.  Nella puntata di venerdì sera Nuzzi ha spiegato che la trasmissione continuerà a seguire la vicenda per rispettare il patto con i telespettatori.

"Se mamma Piera Maggio vuole delle scuse da noi, io le faccio”, ha detto Nuzzi, ricordando però che "C'è un patto importante tra Quarto Grado e telespettatori. Questo patto ha una sola regola: la notizia prima di tutto. Questo vuol dire che noi non tacciamo nulla, noi rispettiamo tutti e non abbiamo la presunzione di risolvere i casi. Certo, possiamo avere un ruolo di stimolo per le indagini, raccontando però tutto, proprio tutto. E questo lo possiamo fare senza farci dettare le scalette o i temi da nessuno, se non dalla cronaca. La priorità è quella dei fatti".

La risposata a distanza di Piera Maggio non si è fatta attendere e sulla sua pagina facebook ha scritto: "Siamo stupidi?… Andremo Avanti… nelle sedi opportune" taggando anche il marito e padre naturale di Denise Pietro Pulizzi. Oggi la stessa mamma di Denise è tornata sull'argomento e, sempre senza citare direttamente la trasmissione tv ha fato sapere: "Non ci saranno vinti né vincitori, solo poco buonsenso, tanta ipocrisia e cattiveria. Siamo dispiaciuti…ma andremo avanti".

Parole che confermo la volontà di procedere per vie legali dopo che nei giorni scorsi Piera Maggio aveva  diffidato la trasmissione tv “a non trattare più il caso di mia figlia, né a citare il mio nome o quello di mia figlia a causa delle continue, reiterate frasi offensive nei miei confronti" riservandosi "di querelare il programma e gli autori che consentono questo scempio delle vittime di un reato”. Il riferimento era alle parole del giornalista Carmelo Abbate, ospite fisso del programma, che aveva sottolineato le sofferenze passate da Jessica che a 12 anni avrebbe scoperto da alcuni compaesani che suo padre, Piero Pulizzi, aveva una relazione extraconiugale con Piera Maggio, rapporto dal quale, nel 2000, è nata Denise.

895 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni