Drammatico incidente nella notte a Sanfrè, in provincia di Cuneo. Un'auto con a bordo quattro giovanissimi, tutti di età compresa tra i 19 e i 20 anni, è andata a scontrarsi contro un semaforo per cause ancora in via di accertamento. Uno di loro, un 19enne di Bra, Francesco Castagno, di cui ancora non si conoscono le generalità ma che viaggiava sul lato del passeggero, ha avuto la peggio: è morto sul colpo. Gli altri tre, tra cui una coppia di amici e la sua fidanzata, sono rimasti feriti e versano in gravi condizioni. Dai primi accertamenti, pare che non ci siano altre vetture coinvolte. I quattro stavano andando a festeggiare il compleanno del giovane che è poi deceduto.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l'incidente si è verificato all’incrocio tra via Antonio Racca e la strada provinciale 661, conosciuta anche come via Circonvallazione. L'auto, una vecchia Fiat Punto, avrebbe improvvisamente cominciato a sbandare, finendo la sua corsa contro il semaforo che regola il traffico all'incrocio. Per uno dei passeggeri non c'è stato nulla da fare: i sanitari del 118 hanno provato a rianimarlo ma il ragazzo era già deceduto al loro arrivo. Gli altre tre ragazzi, invece, sono stati trasportati d’urgenza in ospedale, tutti in codice rosso, di massima gravità. Due di essi sono stati ricoverati al Centro Traumatologico Ortopedico (CTO) di Torino, mentre il terzo ferito è stato trasportato al Santa Croce di Cuneo. Intanto sulla dinamica dell’incidente sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Bra.