665 CONDIVISIONI
Covid 19
5 Novembre 2020
09:12

Covid, positivo l’autista di Sergio Mattarella

Positivo al coronavirus uno degli autisti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Dal Quirinale fanno comunque sapere che l’interessato non ha avuto alcun contatto col Capo dello Stato da almeno venti giorni. Non si tratta del primo caso di contagio tra gli uomini vicini a Mattarella, positivo anche il portavoce del presidente, Giovanni Grasso.
A cura di Antonio Palma
665 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Uno degli autisti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarebbe risultato positivo al coronavirus. La notizia è riportata da Dagospia ma dal Quirinale fanno comunque sapere che l'interessato non ha avuto alcun contatto con il Presidente della Repubblica da almeno venti giorni. Non si tratta del primo caso di contagio tra gli uomini vicini al Capo dello Stato. Solo tre settimane fa infatti era risultato positivo al covid uno dei cinque chef che dirige la cucina del Quirinale e dai controlli successivi sui suoi contati stretti era emerso che altre due persone dello staff mensa del Quirinale erano state contagiate a loro volta.

Successivamente anche il portavoce del presidente, Giovanni Grasso, aveva annunciato di essere positivo anche se sintomatico e per questo per lui era scattato l'autoisolamento domiciliare. La scoperta del suo caso dai periodici controlli a cui vengono sottoposto tutti i membri del Quirinale compreso lo stesso Mattarella. In tutti i casi segnalati si è provveduto alla sanificazione dei locali frequentati dal persone coinvolte e al controllo di tutti i contati diretti per scongiurare un focolaio tra i dipendenti del Quirinale .

Il Capo dello Stato nelle scorse ore ha esortato gli italiani ad adempiere "ai propri doveri di cittadini, sopratutto in "momenti difficili come quello attuale, che richiedono responsabilità, determinazione, probità". "Insieme supereremo questi giorni difficili così come insieme abbiamo costruito la Repubblica, libera e prospera" aveva scandito ieri il Presidente della Repubblica in un messaggio al ministro della Difesa  per celebrare il 4 novembre "Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate".

665 CONDIVISIONI
31632 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni