Risale questa settimana l'indice Rt nazionale di contagio in Italia: è a 0.85, mentre la settimana scorsa era a quota 0.81. Secondo quanto emerge dall’ultimo monitoraggio settimanale del Ministero della Salute-Iss sull'andamento dell'epidemia di Coronavirus per il periodo 12-18 aprile, l’indice Rt nazionale torna dunque al livello della settimana ancora precedente. L'incidenza invece continua a scendere: il valore è a 146 rispetto al 152 della settimana scorsa. Scende, ma rimane comunque alto, il numero di Regioni e Province autonome che hanno un tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche sopra la soglia critica: sono 8 contro le 12 della settimana precedente.

L’indice Rt regione per regione

L’incide Rt è dunque in aumento a livello nazionale, e alcune Regioni superano ancora la soglia 1. Si tratta di Basilicata (1.02), Campania (1.08),  Sicilia (1.05), mentre in Molise è pari a 1. La scorsa settimana erano quattro le regioni con Rt puntuale oltre la soglia di guardia di 1. Di seguito l’elenco dettagliato Regione per Regione secondo gli ultimi dati:

Abruzzo: 0.78

Basilicata: 1.02

Calabria: 0.75

Campania: 1.08

Emilia-Romagna: 0.81

Friuli Venezia Giulia: 0.71

Lazio: 0.85

Liguria: 0.83

Lombardia: 0.84

Marche: 0.81

Molise: 1

Piemonte: 0.78

PA Bolzano: 0.99

PA Trento: 0.84

Puglia: 0.92

Sardegna: 0.81

Sicilia: 1.05

Toscana: 0.92

Umbria: 0.89

Valle d’Aosta: 0.82

Veneto: 0.86

Nessuna Regione è a rischio alto. Undici Regioni e Province autonome hanno invece una classificazione di rischio moderato e 10 Regioni hanno una classificazione di rischio basso. Campania e Sicilia hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 2.

Come potrebbero cambiare i colori delle Regioni dal 3 maggio

Sulla base dei dati del monitoraggio Iss verranno resi noti nelle prossime ore i nuovi colori delle Regioni a partire dal 3 maggio. Attualmente gran parte dell’Italia è in zona gialla: solo la Sardegna è in zona rossa mentre in arancione ci sono Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta. Sulla base di questi ultimi dati potrebbe rischiare di tornare in arancione la Campania, che ha Rt superiore a 1, e passare dalla zona rossa a quella arancione la Sardegna. La Valle d’Aosta in bilico per tornare zona rossa. La Puglia invece potrebbe tornare in zona gialla. Per avere le conferme sulla mappa dei colori sarà necessario aspettare le ordinanze del ministro della Salute Speranza.