I casi confermati di Coronavirus nel mondo hanno superato i 415mila. Le persone decedute sono più di 18.500 e i guariti hanno superato quota 100mila. Ad oggi i pazienti ancora infetti sono circa 288mila. Ormai l’emergenza è diventata una pandemia, come confermato anche dall’Organizzazione mondiale della sanità, coinvolgendo sempre più Stati. Non solo la Cina e l’Italia, ad oggi ancora i Paesi più colpiti, ma anche gli Stati Uniti, la Spagna, la Francia, la Germania, il Regno Unito. E sempre più Paesi iniziano a registrare numeri preoccupanti, con un incremento giornaliero che mette in allarme i governi e i sistemi sanitari nazionali. Ma quanti sono i casi di contagi e di morti nei principali Paesi occidentali?

Coronavirus, Cina è ancora Paese con più contagi

Il Paese che fa registrare più contagi confermati è ancora la Cina, con 81mila casi di persone positive al Coronavirus. L’Italia segue con 69.176 casi totali e un aumento di 5.249 positivi nell’ultimo giorno. I morti sono 6.820, i guariti 8.326. Ma sono tanti i Paesi che presto potrebbero trovarsi in una situazione simile a quella italiana: i casi registrati negli Usa aumentano nettamente, così come sono in continuo incremento in Spagna, Germania, Francia, Regno Unito e nella più piccola Svizzera. Nel resto d’Europa per ora i casi sono più limitati, sotto i 6mila per nazione. E sono pochi anche in Sud America, nel resto dell’Asia (fatta eccezione per l’Iran) e in Africa.

La situazione in Spagna, Germania, Francia e Regno Unito

La situazione più critica in Europa, oltre a quella italiana, si registra in Spagna. I casi sono 39.676 casi, i morti 2.800. L’aumento rispetto a ieri è di 4.540 casi e di 489 morti: è il Paese che registra più nuove vittime al giorno dopo l’Italia. In Germania i casi sono leggermente meno: 32.781. I morti, invece, sono molti meno: solo 156 morti. L’aumento nell’ultimo giorno è di 3.725 casi e di solamente 33 morti.

Più alto il conteggio dei morti in Francia: sono 1.100, di cui 240 nelle ultime 24 ore. Mentre i casi totali sono 22.304, con 2.448 registrati nelle ultime ore. Costante anche l’aumento nel Regno Unito, dove si registrano 8.077 persone positive (di cui 1.427 solo oggi), con 422 morti totali e 87 nell’ultima giornata.

Coronavirus, in Usa casi in netto aumento

Negli Stati Uniti, forse anche a causa di una prima sottovalutazione del fenomeno, il numero di casi è in continuo e preoccupante aumento. Oggi il totale di positivi si attesta a 51.737, con un incremento di 8mila casi nelle ultime 24 ore: il più alto registrato nel mondo. Le vittime, per fortuna, crescono meno rapidamente: sono 667, di cui 114 nelle ultime 24 ore. Ora gli Usa sono il terzo Paese al mondo per numero di contagi, superando nettamente quelli che erano stati i primi focolai esterni alla Cina, ovvero Iran (circa 25mila casi e poco meno di 2mila morti) e Sud Corea (9mila casi e 120 deceduti).