I senzatetto in Nevada
in foto: I senzatetto in Nevada

Quello degli homeless negli Stati Uniti d'America è un problema che il Paese non riesce ad affrontare e negli ultimi la situazione sembra stare degenerando: dallo stato di New York a quello della California il numero di senzatetto cresce pericolosamente. Intere aree nelle grandi città come Los Angeles sono diventate dormitori a cielo aperto per chi non ha una casa e non trova alloggio nelle strutture messe a disposizione dal governo: spesso si tratta di persone con problemi mentali o dipendenze da alcol e droga, ma la maggior parte di questi ha problemi economici. Ed ora che la pandemia da coronavirus negli Usa inizia a mietere le prime vittime, gli Stati tentano di correre ai ripari e assicurare anche ai senzatetto un'assistenza e soprattutto controllo per evitare che il virus si diffonda facilmente: ad oggi i casi positivi sono 164.359, mentre i morti sono 3.173.

Ai senzatetto non sono stati forniti materassini o coperte

È di qualche ora fa la foto scattata a Las Vegas, nello stato del Nevada, che vede decine e decine di box delimitati da strisce bianche all'interno di un parcheggio dove sono stati accolti i senzatetto della città. Circa 500 che fino a quel momento dormivano in una struttura della Catholi Charities, ente benefico tra i più grandi del paese, e che sono stati costretti a lasciare i propri letti perché è stato riscontrato un caso di positività tra gli homeless. Per questo in attesa della sanificazione, così come comunicato dalla contea di Clark, a Los Angeles, i senzatetto sono stati accolti in un parcheggio all'aperto alle spalle del Cashman Center: rimarranno lì almeno fino al 3 aprile. E per garantire il distanziamento sociale necessario ad evitare il contagio, gli agenti della contea hanno disegnato delle linee bianche sull'asfalto, creando dei minuscoli box delimitati da transenne in ferro dove i senzatetto possono dormire: a nessuno di loro sono stati forniti tappetini o coperte.

Potrebbero essere accolti nei tanti alberghi vuoti di Las Vegas

La foto pubblicata su Twitter ha fatto il giro del mondo in poche ore: "In Nevada, considerato uno degli stati più ricchi del Paese, sono state disegnate strisce bianche in un parcheggio, dove gli homeless possono dormire". Numerose le critiche giunte anche dal mondo politico: "Dopo aver criminalizzato i senzatetto, Las Vegas ora sta chiudendo le persone in piccole scatole fuori dalla vista di tutti – ha twittato Julián Castro, ex sindaco di San Antonio ed ex candidato alle presidenziali – ci sono 150.000 camere d'albergo a Las Vegas che non vengono utilizzate in questo momento. Che ne dite di una cooperazione pubblico-privato per ospitarli temporaneamente lì? E finanziare alloggi permanenti?".