18.755 CONDIVISIONI
Covid 19
14 Marzo 2020
15:09

Coronavirus in Italia: stop ai treni notturni dal 14 marzo

I treni notturni non saranno più disponibili in Italia già a partire da stasera, come misura per l’emergenza coronavirus. Di ieri la firma del provvedimento da parte della ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, che prevede la riduzione dei treni ordinari a lunga percorrenza.
A cura di Alessia Rabbai
18.755 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sospeso il servizio notturno dei treni in tutta Italia. A dare la notizia il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per limitare gli spostamenti e far fronte all'emergenza coronavirus. I treni notturni non saranno più disponibili già a partire da stasera. "Il Mit sta progressivamente razionalizzando l'offerta in accordo con gli operatori sanitari, in considerazione del decreto dell'11 marzo". Di ieri la firma del provvedimento da parte della ministra delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli che prevede la riduzione dei treni ordinari a lunga percorrenza.

Coronavirus, treni diretti verso Sud

Italia intera ‘zona protetta' ma governatori delle Regioni del Sud sono in allerta, e chiedono al governo di intervenire sugli spostamenti delle persone che dal Nord prendono treni diretti al Meridione. La paura è che con i loro spostamenti possano portare con sé il virus e diffondere il contagio e chiedono al governo misure più restrittive. "Lanciamo un appello al governo: si blocchino in giornata i treni per il Sud per chiudere così potenziali linee di contagio e garantire la tutela della salute della popolazione – ha detto l'assessore regionale alle Infrastrutture della Regione Siciliana Marco Falcone. "Di nuovo ondate di pugliesi che tornano in Puglia dal Nord. E con loro arrivano migliaia di possibilità di contagio in piu'" è il commento del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che stanotte si è lasciato andare ad uno sfogo sui social network. In Sardegna Solinas ha chiesto alla ministra dei Trasporti di sospendere tutto il traffico passeggeri sui porti e gli aeroporti sardi, mantenendo operativo il solo traffico merci e che lo scalo di Cagliari resti aperto solo per esigenze improrogabili.

18.755 CONDIVISIONI
31319 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni