6.543 CONDIVISIONI
Covid 19
15 Marzo 2020
12:03

Coronavirus, flash mob al balcone: oggi doppio appuntamento alle 18 e alle 21

Per questa domenica, 15 marzo, è in programma anche un appuntamento doppio per i flash mob dal balcone, momenti di condivisione per le persone costrette a casa dall’emergenza sanitaria per il coronavirus: il primo è alle 18, quando si canterà ?Il cielo è sempre più blu’ di Rino Gaetano; poi alle 21 tutti alle finestre con torce e candele.
A cura di Annalisa Cangemi
6.543 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Come già accaduto nei giorni scorsi, a partire da venerdì 13 marzo, i cittadini chiusi in casa per via dei decreti del governo, che hanno ‘costretto' gli italiani a limitare gli spostamenti non necessari, si sono dati un appuntamento fisso durante la giornata per sentirsi più uniti contro questo comune nemico invisibile: il Covid-19.

E così, anche se per pochi minuti, il Paese, da Nord e Sud si è unito in un ideale abbraccio, scandito da musica, canti e applausi. Tutti alle finestre dunque, per far sentire la propria voce, scambiare una battuta con il vicino e darsi forza a vicenda. I flash mob sui balconi hanno visto un'adesione di massa, nei quartieri di tutte le città. Dopo l'inno di Mameli il primo giorno, e ‘Azzurro' di Celentano il secondo giorno, oggi la canzone scelta per l'appuntamento delle ore 18 è un successo di Rino Gaetano, ‘Il cielo è sempre più blu'. Per far rumore si può usare qualsiasi oggetto: vanno bene trombe, fischietti, le vuvuzelas, ma anche coperchi di pentole e piatti.

Piacciono perché sono un modo per distrarsi, e trascorrere in modo creativo le lunghe ore in ‘isolamento'. Per questa domenica, 15 marzo, è in programma anche un secondo evento serale. L'idea di questo flash mob è venuta da Matera. L'evento rilanciato tramite social network si chiama ‘Applausi e luci per Matera': "Pensavo a una sorta di ‘flash mob' da casa, all'imbrunire (quindi intorno alle18.00) potremmo accendere una candela sui nostri davanzali e farci un bell'applauso corale. Un applauso per sentirci, come se fossimo anche fisicamente vicini; un applauso per darci coraggio in un momento di sconforto senza precedenti; un applauso per congratularci con noi stessi che stiamo seguendo le regole e ne usciremo presto e vittoriosi"

Funziona così: alle ore 20 in punto, tutte le luci degli appartamenti dovranno essere spente, e ci si affaccerà alle finestre con una torcia o una candela. In segno di salute e vicinanza con i propri concittadini partiranno poi gli applausi. Per il flash mob nazionale delle ore 21, questo il messaggio che circola su social e Whatsapp: "Tutti alle finestre per un minuto di Luci con torce luminarie lampadine o addirittura la torcia dei nostri telefonini. Un piccolo grande gesto che farà vedere al Mondo tramite il satellite che l’Italia è viva, che noi italiani siamo vivi compatti e forti. Solo uniti si può vincere. Alle 21 spegniamo le luci in casa ed Accendiamo le torce dal balcone…Illuminiamo l'Italia".

6.543 CONDIVISIONI
31624 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni