Diciotto carabinieri della compagnia di Codogno sono stati posti in isolamento dopo essere entrati in contatto con un militare in congedo poi risultato positivo al Coronavirus. Come confermato a Fanpage.it, i 18 colleghi del militare stanno trascorrendo il periodo di isolamento presso il proprio domicilio. Sono stati proprio gli uomini dell'Arma a rivolgersi alle autorità competenti per segnalare il contatto col militare in pensione dopo aver partecipato a un incontro il 17 febbraio scorso.

Il sottosegretario alla Difesa: Seguiamo tutto in prima persona, grazie alle forze dell'ordine

Intanto, per l'Arma dei carabinieri, l'esercito e tutte le forze dell'ordine, arrivano i ringraziamenti del sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo. "Con l'impegno di tutti – ha detto Tofalo -, la grande squadra della Difesa, insieme al dipartimento della Protezione civile ed ai ministeri degli Affari esteri e della Salute, sta portando avanti un immenso lavoro a supporto della popolazione". Il sottosegretario ha poi ribadito che il "ministero della Difesa segue costantemente il tutto in prima persona".

La virologa Capua: Coronavirus meno letale del previsto

La virologa Ilaria Capua, in esclusiva per Fanpage.it, ha sottolineato nei giorni scorsi che la "letalità del Coronavirus è inferiore rispeto a quanto temevamo". La Capua ha poi ribadito che "il virus sta circolando da settimane, se non da mesi, in Italia. E di questo dobbiamo ritenerci fortunati: perché vuol dire che è meno letale di quanto temiamo sia. E che ci abbiamo convissuto già da tempo senza particolari problemi. Ecco perché forse dobbiamo essere meno spaventati di quanto lo siamo ora".