139 CONDIVISIONI
Peter Neumair e Laura Perselli uccisi a Bolzano
26 Gennaio 2021
10:08

Coppia uccisa a Bolzano, il fratello di Peter: “Sangue sul ponte forse depistaggio”

“Potrebbe essere un depistaggio. I corpi potrebbero essere ovunque”. Così a Mattino Cinque, Günter Neumair, fratello di Peter, l’ex insegnante scomparso insieme alla compagna lo scorso 4 gennaio a Bolzano e per la cui morte è indagato il figlio Benno. L’ultima novità del caso è stata l’iscrizione di Martina, fidanzata di Benno, nel registro degli indagati, come atto dovuto, con l’ipotesi di favoreggiamento.
A cura di Angela Marino
139 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Peter Neumair e Laura Perselli uccisi a Bolzano

"Potrebbe essere un depistaggio. I corpi potrebbero essere ovunque". Così a Mattino Cinque, Günter Neumair, fratello di Peter, l'ex insegnante scomparso insieme alla compagna lo scorso 4 gennaio a Bolzano e per la cui morte è indagato il figlio Benno. Il riferimento di Günter Neumair è al sangue trovato sul fiume Vadena e attribuito dai RIS a Peter Neumair. Uno scenario che lascia supporre che il suo corpo e quello di Laura Perselli siano stati lanciati nel fiume dal ponte, dopo il delitto. "Sapevo che ogni tanto c'erano rapporti problematici in famiglia – dice ancora Günter – ma solo ora vengo a conoscenza di queste liti tra mio fratello e il figlio". Il riferimento è ai conflitti familiari per motivi economici trapelati in questi giorni, contestualmente alle indagini per omicidio.

Peter e Laura sarebbero stati uccisi, forse per avvelenamento, secondo le ipotesi investigative, la sera stessa della loro scomparsa, il 4 gennaio e i loro copi potrebbero essere stati smaltiti nel fiume Adige o altrove. Nei primi giorni d'indagini la casa di famiglia in via Castel Roncolo è stata ispezionata da cima a fondo, tanto che Benno, indagato a piede libero, è stato costretto a trasferirsi a casa di alcuni amici. "Sicuramente non è stato un allontanamento volontario o un incidente – commenta ancora Günter – mio fratello Peter era troppo preciso e regolare. Il fiume potrebbe essere un depistaggio, i loro corpi potrebbero essere ovunque. Che tipo di ragazzo è Benno? Preferisco non parlarne".

Benno
Benno

L'ultima novità del caso è stata l'iscrizione di Martina, fidanzata di Benno, nel registro degli indagati, come atto dovuto, con l'ipotesi di favoreggiamento. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la ragazza, che ha trascorso la sera della scomparsa con Benno, nella propria casa a Ora (Bolzano), avrebbe conservato nel suo appartamento i vestiti indossati da Benno  – poi consegnati proprio da Martina spontaneamente – il pomeriggio in cui presumibilmente Peter e Laura sono stati uccisi. Benno aveva fatto una doccia da lei e le aveva chiesto di lavargli i vestiti.

Martina
Martina
139 CONDIVISIONI
Colluttazione in carcere per Benno Neumair:
Colluttazione in carcere per Benno Neumair: "Ha cercato di strangolare un compagno di cella"
Benno Neumair, l'audio della madre all'amica:
Benno Neumair, l'audio della madre all'amica: "Ho paura, dentro di lui c'è una bestia"
Benno Neumair, periti divisi su seminfermità mentale. La sorella Madè:
Benno Neumair, periti divisi su seminfermità mentale. La sorella Madè: "Lui testimone inaffidabile"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni